Cavolo nero, 6 benefici del mangiarlo

di Valentina Cervelli Commenta

Ecco 6 benefici del mangiare il cavolo nero. Questa pianta appartenente alla famiglia delle brassicacee è stata riscoperta con vigore dalla popolazione per le proprietà salutari in essa contenute. Al punto di aver conquistato un posto di tutto rispetto nelle diete vegane e vegetariane.

1. Previene il tumore

Il cavolo nero, secondo una ricerca pubblicata sulla rivista di settore Cancer Prevention Research avrebbe un’azione antitumorale grazie ai fitonutrienti glucosinolati presenti al suo interno. Sostante particolarmente in grado di agire nei confronti del cancro al seno e del tumore al colon.

2. Protegge il cuore con gli antiossidanti

I flavonoidi in esso contenuti, in particolare quercetina e kaempferol, avrebbero proprietà antidepressive e cardioprotettive.  In generale si tratta di una tra le verdure più ricche di antiossidanti come vitamina C, beta-carotene, polifenoli ed i flavonoidi sopracitati: tutte sostanze perfette tra l’altro per combattere l’invecchiamento cellulare.

3. Ricco di vitamina C per il sistema immunitario

Le quantità di vitamina C contenute nel cavolo nero sono 5 volte maggiori rispetto agli spinaci a parità di peso ed una loro manciata ne contiene più di quanta se ne potrebbe trovare in un’arancia. Non bisogna dimenticare che questo nutriente sia una mano santa per la salute del nostro sistema immunitario.

4. Contiene molto omega 3

Il cavolo nero è una delle fonti vegetali più importanti di omega 3. Questa sua particolarità gli dona un effetto anticolesterolo e di supporto del cervello e della memoria.

5. Protegge le ossa

Il cavolo nero ha capacità protettive nei confronti dell’apparato scheletrico: questa verdura fornisce infatti un apporto molto elevato di vitamina K, nota per l’essere in grado di favorire l’assorbimento del calcio e quindi utile per la prevenzione di fratture.

6. Protegge la vista

Il cavolo nero può essere utile per prevenire problemi alla vista grazie alle quantità di beta-carotene e luteina contenute al suo interno. Alcuni studi sostengono che possa essere utile anche nel prevenire la cataratta.

Fonte | Draxe

Photo Credit |Flickr

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>