Contraccettivi orali: non hanno effetto sul feto

di Marco Mancini 1

Considerando che le pillole contraccettive orali sono molto diffuse, uno studio norvegese, presentato al Meeting Annuale della American Academy of Allergy, Asthma & Immunology (AAAAI), può dare rassicurazioni alle mamme che le hanno utilizzate prima di rimanere incinte.

Dato che il progesterone è un ormone chiave della gravidanza, l’uso di progestinici contenuti nella pillola prima della gravidanza può influenzare lo sviluppo respiratorio ed il sistema immunitario del feto. Nel 1997, i ricercatori hanno ipotizzato che l’uso della pillola di una madre può aumentare il rischio di asma nei bambini. Da allora, pochi studi hanno sostenuto la prova di questa ipotesi, ma i dati sono limitati e non conclusivi

ha spiegato il primo autore dello studio Dana B. Hancock.

Nel Norwegian Mother and Child Cohort Study, Hancock e colleghi hanno esaminato le associazioni tra il tipo di pillola contraccettiva utilizzata dalla madre prima della gravidanza e le infezioni delle basse vie respiratorie nei 60.225 bambini seguiti per 6 mesi, le infezioni delle basse vie respiratorie e dispnea in 42.520 bambini seguiti a 18 mesi e l’asma nei 24.472 bambini seguiti per 36 mesi.

L’uso delle pillole combinate estro-progestinici prima della gravidanza non è stato associato ad infezioni delle basse vie aeree, dispnea o asma nei bambini seguiti nello studio. L’uso della pillola progestinica solo l’anno prima della gravidanza aveva una piccola associazione positiva con respiro sibilante nei bambini a 6-8 mesi, ma i ricercatori hanno notato che sono pochissime le donne che usavano questo tipo di pillola.

Abbiamo scoperto che l’uso della pillola combinata, adottata dalla maggior parte delle donne che usano la pillola anticoncezionale, non è stata associata ad esiti respiratori avversi nei figli. Ciò dovrebbe rassicurare la stragrande maggioranza delle donne che usano la pillola negli anni precedenti la gravidanza. La piccola associazione con la pillola progestinica molto meno comunemente utilizzata non può riflettere causa ed effetto, ma suggerisce che i ricercatori devono studiare questi due tipi di pillole separatamente in futuro

ha concluso Stephanie J. London, principale ricercatore presso l’Istituto Nazionale di Scienze dello Sviluppo Medico e autore senior dello studio.

Pillola anticoncezionale, cos’è, quali sono i vantaggi e i rischi
I contraccettivi orali diminuiscono il rischio di morte oltre i 50 anni
La pillola allunga la vita e migliora la salute

[Fonte: Medical News Today]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>