Ipersensibilità glande, quali rimedi?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
Buongiorno Dottore, sono un ragazzo di 25 anni che soffre di ipersensibilità del glande che mi causa eiaculazione precoce. Quali sono i metodi “sicuri” per risolvere tale problema? Vorrei evitare di circondermi e/o altri tipi di interventi. Grazie e buona giornata.

Specializzazione Andrologia
Tipo di Problema Ipersensibilità del glande

 

 

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

 

Salve, prima cosa bisogna escludere che tale ipersensibilità non sia causata da un’infezione con un tampone, secondariamente si possono applicare creme ritardanti a base di anestetici locali che però non vanno usate continuamente ma solo occasionalmente; inoltre tale ipersensibilità spesso è legato a fattori psicologici che possono essere trattati con psicoterapia

Cordiali saluti

 

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post su rgomenti simili:

Eiaculazione precoce con ipersensibilità glande: cause e cosa fare

Sensibilità glande, fastidio e bruciore, quali cure? Andrologo risponde

Prurito e gonfiore al glande, cause e cosa fare

Insensibilità glande e problemi sessuali, quale cura?

Macchie bianche glande e bruciore, da cosa può dipendere

 

 

 

 

Per porre altri quesiti ai nostri specialisti potete visitare la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive” ed inviare la domanda attraverso il form specifico.

E’ doveroso da parte nostra ricordare e sottolineare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>