Problemi d’erezione, arriva gel attivo in 5 minuti

di Valentina Cervelli Commenta

uomo disperato seduto sul letto

L’impotenza è uno dei problemi più sentiti in campo sessuale dagli uomini. La buona notizia, per chi abita in Gran Bretagna, è che è partita la commercializzazione di Vitaros, la pomata alternativa al viagra in grado di dire basta ai problemi d’erezione. Si tratta di un farmaco a base di alprostadil.

 

Questo principio attivo è adatto per essere utilizzato anche da quei pazienti affetti da diabete o problemi cardiovascolari che non possono utilizzare altri farmaci. Fino alla creazione della pomata questa sostanza veniva iniettata nella persona. Purtroppo per ora solo gli inglesi avranno modo di utilizzarla, ma se effettivamente come promesso, dopo l’applicazione sarà possibile ottenere una erezione in 5-30 minuti, scommettiamo che la richiesta sarà così ampia che il ritrovato si troverà in brevissimo tempo ad essere commercializzato in un tutta Europa. Ed è comprensibile visto che sembra essere una terapia contro la disfunzione erettile priva di grandi effetti collaterali. Per dare vita ad membro maschile basta una semplice applicazione e la capacità di attendere. La sua commercializzazione fu approvata un anno fa, ma solo ora sta sbarcando tra i rivenditori inglesi.

Lo studio clinico che rese possibile il suo via libera coinvolse un nutrito gruppo di uomini affetto da problemi d’erezione. Il 40% di loro riuscì ad archiviare dei sensibili miglioramenti rispetto alla propria condizione. Hanno commentato gli esperti britannici che hanno lavorato alla messa a punto della pomata contro la disfunzione erettile:

È un passo avanti nel trattamento delle disfunzioni erettili in quanto Vitaros è facile da usare e necessita solo di istruzioni verbali circa l’applicazione della pomata: potrebbe essere prescritta come prima cura.

Senza dubbio si tratta di una gradita novità nel settore rispetto al viagra ed ai numerosi effetti collaterali che la pillola blu può avere. Gli uomini italiani non devono però temere. Sebbene al momento l’unguento sia in commercio solo in Inghilterra, ben presto sbarcherà anche in Italia grazie ad un accordo siglato dalla casa editrice con uno dei più importanti distributori italiani. Per molte persone l’impotenza ed il malessere da essa recato saranno presto solo un ricordo. Voi cosa ne pensate? In caso di necessità gliela dareste un’occasione?

Photo Credit | Thinkstock