Dolore al piede

 
Marco Mancini
17 gennaio 2012
Commenta

scarpe strette

Dolore al piede

Il dolore o fastidio può essere sentito in qualsiasi parte del piede, compreso il tallone, dita, arco, collo, pianta o caviglia.

CAUSE: Scarpe non adatte sono la causa più comune di dolore al piede. Altri problemi possono includere:

  • Borsite;
  • Calli e duroni: cute ispessita da sfregamento o pressione;
  • Dita a martello: dita che si piegano verso il basso in una posizione simile all’artiglio;
  • Piede piatto;
  • Verruche plantari: ferite sulle piante dei piedi a causa della pressione;
  • Artrite;
  • Sperone osseo;
  • Ossa rotte;
  • Borsite del calcagno;
  • Gotta (comune nell’alluce, che diventa rossa, gonfia e molto morbida);
  • Neuroma di Morton, un ispessimento del tessuto nervoso tra le dita;
  • Fascite plantare;
  • Distorsioni;
  • Frattura da stress;
  • Tendinite.

Anche l’invecchiamento ed il sovrappeso aumentano anche le probabilità di avere problemi ai piedi.

DIAGNOSI: Il medico eseguirà un esame fisico, con particolare attenzione ai piedi, gambe e schiena, la postura, e come si cammina. Il medico farà domande sui sintomi e la storia medica. I raggi-X possono essere fatti per aiutare il medico a diagnosticare la causa del dolore al piede.

TERAPIA: Potrebbe aiutare ad alleviare il dolore al piede:

  • Applicare ghiaccio per ridurre il dolore e gonfiore;
  • Alzare il piede doloroso quanto più possibile;
  • Ridurre l’attività fino a quando non ci si sente meglio;
  • Indossare prodotti per evitare sfregamenti e irritazioni;
  • Utilizzare analgesici o antidolorifici (consultare il medico prima);
  • Altre tecniche dipendono dalla causa.

Per le verruche plantari, provare un preparato per la rimozione verruca. Per i calli, immergere in acqua tiepida e poi strofinare con una pietra pomice. Non tagliare o bruciare calli o duroni. Per il dolore causato da una frattura da stress, un periodo di riposo prolungato è spesso necessario. Le stampelle possono essere utilizzate per una settimana o in modo da allentare la pressione, se il piede è particolarmente dolente. Per il dolore causato dalla fascite plantare, dei plantari possono aiutare.

Il trattamento dipende dalla causa esatta del dolore e può includere:

  • Ingessatura, se si rompe un osso;
  • Rimozione delle verruche plantari, calli o duroni da parte di uno specialista;
  • Plantari, calzature o inserti;
  • Fisioterapia;
  • Chirurgia del piede.

Contattare un medico se:

  • C’è un improvviso e forte dolore ai piedi;
  • Il dolore ha inizio in seguito ad un infortunio, soprattutto se il piede sanguina o ha lividi, o non si può mettere il peso su di esso;
  • C’è rossore o gonfiore delle articolazioni, una ferita aperta o ulcera sul piede, o la febbre;
  • Si hanno il diabete o una malattia che colpisce il flusso di sangue;
  • Il dolore non passa dopo i trattamenti per 1-2 settimane.

PREVENZIONE: Le seguenti procedure possono prevenire problemi e dolore ai piedi:

  • Indossare scarpe comode, del numero giusto, con un buon supporto dell’arco e l’ammortizzazione;
  • Indossare scarpe con molto spazio intorno alla pianta del piede e alle dita;
  • Evitare scarpe a punta stretta e tacchi alti;
  • Usare scarpe da ginnastica più spesso possibile, soprattutto quando si cammina;
  • Sostituire le scarpe da corsa di frequente;
  • Riscaldarsi e raffreddarsi per l’esercizio fisico;
  • Aumentare la quantità di esercizio lentamente nel tempo per evitare di sollecitare eccessivamente i piedi;
  • Perdere peso se necessario;
  • Imparare esercizi per rafforzare i piedi ed evitare il dolore. Questo può aiutare i piedi piatti e altri potenziali problemi.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Photo Credits | Thinkstock

Articoli Correlati
YARPP
Piede diabetico: come intervenire per tempo

Piede diabetico: come intervenire per tempo

Il diabete è tra le malattie più diffuse a livello mondiale. Secondo l’Oms, infatti, nel 2025 i diabetici saranno 460 mila, e quasi 2 pazienti su 10 svilupperanno una lesione […]

Dolore al tallone

Dolore al tallone

Dolore al tallone Per dolore al tallone si intende quel dolore accusato nell’area dietro al piede del tacco, tallone o calcagno. CAUSE: Il dolore al tallone è spesso il risultato […]

Piede piatto collegato al dolore al ginocchio

Piede piatto collegato al dolore al ginocchio

E’ vero che il piede piatto (o i piedi piatti) può non creare fastidi per anni, ma prima o poi potrebbe farsi vivo con gli interessi. Specialmente nei più anziani, […]

Piede piatto

Piede piatto

Piede piatto Il piede piatto, nome scientifico pes planus, è una condizione nella quale l’arco o collo del piede collassa e viene a contatto con il terreno. In alcuni individui, […]

Il piede d’atleta: una micosi estiva

Il piede d’atleta: una micosi estiva

Avere “il piede d’atleta” non significa essere destinati a vincere nello sport. Con questa espressione infatti si definisce una mi­cosi del piede, cioè un’infezione prodotta da un fungo micro­scopico. Non […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento