Asbestosi

asbestosi

Asbestosi

L’asbestosi è una malattia respiratoria causata dall’inalazione di fibre di amianto.

CAUSE: L’inalazione di fibre di amianto può causare la formazione di tessuto cicatriziale (fibrosi) all’interno del polmone. Le cicatrici nel tessuto polmonare, non permettono la corretta espansione e contrazione, e non permettono di effettuare lo scambio di gas. La gravità della malattia dipende dalla durata di esposizione all’amianto e dall’importo inalato.

Le fibre di amianto sono state comunemente utilizzate per la costruzione prima del 1975. L’amianto è presente nella fresatura nelle industrie minerarie, in costruzione, edilizia antincendio e in altri settori. L’esposizione può avvenire anche da particelle portate in casa sull’abbigliamento di un lavoratore, colpendo anche i suoi famigliari. Le malattie legate all’amianto comprendono placche pleuriche (calcificazione), mesotelioma maligno, ed effusione pleurica. Possono svilupparsi mesoteliomi 20-40 anni dopo l’esposizione. I lavoratori oggi hanno meno probabilità di sviluppare malattie legate all’amianto grazie alla sua eliminazione. Il fumo di sigaretta aumenta il rischio di sviluppare la malattia. L’incidenza è di una persona su 2.500.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Mancanza di respiro sotto sforzo;
  • Tosse;
  • Pressione al torace;
  • Dolore toracico;
  • Anomalie alle unghie;
  • Curvatura delle dita delle mani.

DIAGNOSI: Durante l’ascolto del torace con uno stetoscopio (auscultazione), il medico può rilevare un crepitio. Questi esami possono aiutare a diagnosticare la malattia:

  • Raggi-X del torace;
  • Test di funzionalità polmonare;
  • Tomografia Computerizzata dei polmoni;
  • Scansione polmonare al gallio.

TERAPIA: Non è disponibile alcuna cura. Smettere di essere esposti all’amianto è essenziale. Per allevaire i sintomi, il drenaggio posturale, le percussioni al petto e le vibrazioni possono contribuire a rimuovere le secrezioni dai polmoni. Il medico può prescrivere farmaci per aerosol per assottigliare le secrezioni. Le persone con questa condizione possono avere bisogno di ricevere l’ossigeno da una maschera o da una benda di plastica che si inserisce nelle narici. Alcuni pazienti possono richiedere il trapianto polmonare.

Si può facilitare lo stress di questa malattia con un gruppo di sostegno i cui membri hanno in comune esperienze e problemi.

PROGNOSI: La guarigione dipende dalla durata e dall’entità dell’esposizione. I pazienti che sviluppano il mesotelioma maligno hanno una scarsa probabilità di guarire. Il 75% di coloro che ne sono colpiti muoiono entro un anno. Possibili complicazioni possono essere:

  • Mesotelioma maligno;
  • Effusione pleurica.

Contattare un medico se si sospetta di essere stati esposti all’amianto o se avete dei sintomi inspiegabili.

PREVENZIONE: Per coloro che sono esposti all’amianto, uno screening precoce con la radiografia del torace può aiutare a prevenire l’asbestosi.

Fonti: [Pupavath S, Godwin JD. Imaging di malattia polmonare interstiziale. Radiol Clin North Am. Maggio 2005; http://health.nytimes.com/health/; Glazer CS, Newman LS. Malattia polmonare interstiziale professionale. Petto. Settembre 2004; JC English, Leslie KO. Patologia della pleura. Clin Chest Med. Giugno 2006]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.