BYETTA Eli Lilly (Exenatide)

BYETTA, Eli Lilly

CATEGORIA: Farmaci incretino mimetici

FORMA FARMACEUTICA: Soluzione iniettabile, penna preriempita

PRINCIPI ATTIVI: Exenatide

INDICAZIONI: Indicato nel trattamento del diabete mellito di tipo 2 in associazione a metformina e/o una sulfonilurea in pazienti che non hanno raggiunto un adeguato controllo glicemico con la dose massima tollerata di queste terapie orali.La terapia deve essere iniziata con  con una dose di 5 µg di exenatide due volte al giorno (BID) per almeno un mese, al fine di migliorare la tollerabilità. Si consiglia di somministrare il prodotto 60 minuti prima dei pasti. Nel caso in cui viene saltata un’iniezione, il trattamento deve essere continuato con la successiva dose prevista. Ogni dose deve essere somministrata mediante iniezione sottocutanea nella coscia, nell’addome o nella parte alta delle braccia. Il medicinale va assunto sotto stretto controllo medico.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI: Ipersensibilità al principio attivo e ad uno dei suoi eccipienti. Intolleranza ad altre sostanze farmacologiche strettamente correlate. Byetta non deve essere usato nei pazienti affetti da diabete mellito di tipo 1 o per il trattamento della chetoacidosi diabetica, inoltre non deve essere usato nei pazienti con diabete di tipo 2 che richiedono una terapia insulinica a causa di una insufficiente funzione beta-cellulare. La somministrazione di Byetta mediante iniezione endovenosa o intramuscolare non è raccomandata. Nei pazienti con una malattia renale in fase terminale sottoposti a dialisi, dosi singole di 5 µg di Byetta hanno causato un aumento della frequenza e della gravità degli effetti indesiderati gastrointestinali. L’assunzione del medicinale può rallentare lo svuotamento gastrico può ridurre il grado e la velocità di assorbimento di prodotti medicinali somministrati per via orale. Tra gli effetti collaterali riscontrati vi è ipoglicemia e disturbi gastrointestinali come vomito, diarrea e nausea, ma possono comparire anche iperidrosi ed astenia. Byetta non deve essere usato durante la gravidanza ed è raccomandato l’uso di insulina. Se una paziente desidera iniziare una gravidanza o se si verifica una gravidanza, il trattamento con Byetta deve essere interrotto.

NOTE: La AMD, Associazione dei Medici Diabetologi, ha presentato un prodotto che sembra essere davvero innovativo per il trattamento del diabete di tipo 2: la novità risiede nella sua particolare formulazione a base di exenatide a rilascio lento che potrà essere iniettata una sola volta alla settimana. “Lo sviluppo di exenatide settimanale e la sua probabile disponibilità in commercio a breve termine rappresentano un formidabile passo in avanti per l’uso clinico di questa molecola. I dati degli studi clinici registrativi evidenziano che la preparazione settimanale è efficace e sicura almeno quanto la preparazione che si somministra 2 volte al giorno. La riduzione delle iniezioni da 2 al giorno ad una alla settimana faciliterà enormemente l’accettazione del trattamento da parte dei pazienti”, ha dichiarato Agostino Consoli, Professore Ordinario di Endocrinologia presso il Dipartimento di Medicina e Scienze dell’Invecchiamento Università d’Annunzio di Chieti. L’azienda EliLilly è inoltre al lavoro per realizzare un cerotto transdermico per il trattamento del diabete.

Altri farmaci simili: Januvia, Xelevia, Galvus, Optiset

[Fonti principali: AAVV, StudioMedicoTorrino.com, AAVV, Pillole.org, AAVV, BioBlog.it ]

*Per ulteriori informazioni leggere il foglietto illustrativo. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di unmedico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.