8 cose assolutamente da sapere sulla mastoplastica additiva

di Ma.Ma. Commenta

La mastoplastica additiva è un intervento chirurgico mirato ad aumentare il seno e molto diffuso tra tutte quelle donne che hanno il seno piccolo oppure svuotato dopo una gravidanza o un dimagrimento troppo rapido.

Stefano Esposito, chirurgo plastico con oltre 20 anni di esperienza, sottolinea che la richiesta di mastoplastica additiva aumenta in vista dell’estate, quando le donne corrono ai ripari per presentarsi all’appuntamento con la prova costume con un décolleté decisamente più prosperoso. Ecco 8 cose assolutamente da sapere su questo tipo di intervento di chirurgia estetica e in generale sul seno, simbolo per eccellenza della sensualità femminile.

1. Non esiste una misura di seno perfetta

Piuttosto esiste un seno perfetto per ognuna. Dipende molto dalla corporatura per cui, prima di sottoporsi a intervento chirurgico, bisogna capire quale può essere la misura più adatta per voi.

2. Mastoplastica è ideale per chi ha il seno cadente o piccolo

La mastoplastica additiva è particolarmente indicata in questi casi: non aumenta solo il seno ma lo rende anche più pieno laddove ci sia stato uno svuotamento (dovuto per esempio a un eccessivo dimagrimento o a una gravidanza).

3. Ci sono tipi diversi di protesi mammarie

Nello specifico rotonde e anatomiche. Le prime sono hanno il punto di massima proiezione al centro perché sono fatte a forma di semisfera; le seconde invece hanno il punto di massima proiezione nella parte inferiore del seno perché sono fatte a forma di goccia.

CHIRURGIA ESTETICA, COSA FARE E NON FARE D’ESTATE

4. La durata dell’intervento è di un’ora e mezzo

L’intervento di mastoplastica additiva dura circa 90 minuti, per cui non si tratta di una operazione troppo lunga. Si esegue in anestesia generale e solitamente si prevede una giornata di ricovero per la paziente.

5. Dopo la mastoplastica si può allattare

In molte si chiedono se dopo essersi sottoposte a questo tipo di intervento possono allattare. La risposta è sì! La mastoplastica additiva lascia inalterata l’anatomia del seno.

6. La convalescenza è breve

Nell’arco di una decina di giorni la paziente che si è sottoposta ad intervento mirato ad aumentare il seno potrà tornare alla vita di tutti i giorni.

7. Dolore e tensione tra i sintomi post intervento

Non accade a tutte comunque la maggior parte delle donne avverte dolore e tensione alla mammella. Si tratta di sintomi transitori che nell’arco di pochi giorni tendono a scomparire.

8. Le protesi vanno sostituite

Non è un obbligo, ma diciamo che dopo dieci anni sarebbe buona cosa sostituire le protesi per avere risultati perfetti. Va ricordato però che le protesi non hanno una scadenza e che quindi una loro sostituzione in tempi più lunghi non comporta alcun tipo di rischio a meno che, dagli esami specifici, non siano rilevati, anomalie o rotture delle protesi.

Richiedi un consulto specialistico con un esperto

Photo Credits | Piotr Marcinski / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>