Interventi di chirurgia estetica come regalo di Natale? Mai prima dei vent’anni

di Paola Commenta

Scartare un nuovo seno sotto l’albero, impacchettare due labbra turgide nuove, scrivere a Babbo Natale se sulla sua slitta c’è abbastanza spazio per una liposuzione: non siamo poi così lontani dalla realtà, dal momento che sono sempre più gettonati, come cadeau natalizio, gli interventi di chirurgia estetica.
Se non ci sorprende che queste richieste provengano da donne che hanno abbondantemente superato gli anta o in età più giovane, ma con difetti fisici evidenti che possano creare disagi a relazionarsi, a stupire è invece che siano molte adolescenti a desiderare come regalo di Natale operazioni di chirurgia plastica.

Si sa che l’adolescenza è un periodo critico, di profonde trasformazioni, sia fisiche che psicologiche e, a farla da padrona, è l’insicurezza. Chi di noi si piaceva nel complesso tra i 13  e i 18 anni? Crescendo si impara a valorizzare il proprio corpo, a trovare il proprio modo di porsi, uno stile personale nel vestire, e l’immagine cambia come muta il nostro sguardo prima ipercritico davanti allo specchio. Motivo per il quale assecondare richieste di questo tipo nei propri figli adolescenti è davvero sconsigliabile.

Ma ci sono altre ragioni, ancora più serie, che spingono i chirurghi a far desistere dal sottoporsi ad interventi di chirurgia estetica prima di aver compiuto almeno vent’anni. Sempre più giovani si rivolgono al bisturi per modificare ciò che non amano del proprio corpo, ma i rischi sono alti.
Come evidenziato dalla Società Italiana di Chirurgia Plastica e Estetica, è bene aspettare che termini l’età dello sviluppo. Il seno, ad esempio, tende a risentire dei cambiamenti ormonali e a cambiare di volume minimo sino ai vent’anni. Lo stesso vale per la distribuzione del grasso corporeo, che varia nella fase della crescita.

Inutile dunque rifarsi prima del raggiungimento di una certa soglia di età. A meno che non si tratti di operazioni correttive, come setto nasale deviato e orecchie a sventola.
Insomma, per un seno nuovo abbiate pazienza, nel frattempo a Babbo Natale potreste sempre chiedere un reggiseno push-up: fanno miracoli più del bisturi!
[Fonte: LaVoce]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>