Cancro alle labbra. Rossetti e lucidalabbra rappresentano un pericolo?

di Salvina 2

Sembra proprio che preferire un look acqua e sapone rappresenti per noi donne un vero e proprio gesto di prevenzione di patologie come i tumori della bocca. Infatti, secondo uno studio condotto qualche tempo fa da un gruppo di dermatologi del prestigioso Baylor University Medical Center di Dallas in Texas e coordinato dalla dottoressa Christine Brown, i rossetti e i lucidalabbra che usiamo comunemente aumentano il rischio di insorgenza del tumore delle labbra.

Questo tipo di cosmetici apparentemente innocuo avrebbe infatti il potere di attirare i raggi ultravioletti dannosi per la nostra salute. Per questo motivo proteggere le labbra anche durante una breve esposizione al sole è importante quanto proteggere la pelle del viso e del corpo con le creme solari ed è di fondamentale importanza applicare una protezione adeguata anche sotto il rossetto.


Il carcinoma delle labbra rappresenta il 12% dei tumori che colpiscono la zona della testa e del collo e, secondo i dati dello statunitense National Cancer Institute, la sua incidenza è maggiore fra gli uomini di razza caucasica. Ad essere più colpito è il labbro inferiore (93% dei casi). Oltre all’esposizione selvaggia ai raggi del sole, altri fattori di rischio sono rappresentati dal vizio del fumo (non solo di sigaretta ma anche di pipa) e dall’alcolismo, così come da una cattiva igiene orale.

Nel 30% dei casi questo tipo di cancro si diffonde ai linfonodi. Motivo in più, sottolinea la Brown, per correre ai ripari e aggiungere alla nostra borsa per la spiaggia anche uno stick protettivo per le labbra, oltre che, naturalmente, attenersi alle raccomandazioni di sempre: evitare di esporsi al sole senza protezione soprattutto durante le ore più calde della giornata e dire, sebbene a malincuore, un deciso no alla tintarella a tutti costi.

Infine, anche una diagnosi precoce può rivelarsi di grande importanza, e quindi attenzione a non trascurare lesioni sospette della bocca e delle labbra che faticano a guarire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>