Massaggi in spiaggia, i rischi per la salute nel no secco della Martini

di Paola 3

Rilassarsi al sole in spiaggia e godersi un bel massaggio. Sarà capitato a molti di cedere alla tentazione delle prestazioni dei massaggiatori ambulanti. Io non ho mai ceduto e, a dire il vero, non sono mai stata nemmeno tentata, il solo pensiero di mani che toccano centinaia di schiene sudate e  impiastricciate di creme solari e poi si posano anche sulla mia pelle, mi fa rabbrividire, altro che rilassare. E deve pensarla così anche il sottosegretario alla Salute Francesca Martini che ha firmato una nuova ordinanza per dire no ai massaggi in spiaggia.

Le motivazioni in una nota:

per la tutela dell’incolumità pubblica dal rischio derivante dall’esecuzione di massaggi lungo i litorali, proprio per prevenire effetti pericolosi che possono essere originati dalla pratica sulle spiagge, da parte di soggetti ambulanti, di prestazioni presunte estetiche o terapeutiche.

Prestazioni presunte estetiche o terapeutiche, ci va giù pesante la Martini, e non possiamo che darle ragione quando afferma che ci sono dei rischi relativi alle norme di igiene discutibili nell’affidarsi nelle mani di massaggiatori da spiaggia. I rischi per la salute e la sicurezza li espone la stessa Martini quando spiega nella medesima nota come

l’assenza di igiene delle mani possa essere veicolo di trasmissione di infezioni cutanee e l’utilizzo di oli, pomate e altri prodotti di ignota provenienza potrebbero provocare reazioni allergiche e fotosensibilizzazione della pelle esposta ai raggi solari.

Inoltre il rischio è che mani inesperte vadano a toccare zone sensibili e a compromettere situazioni preesistenti:

Esistono patologie, in particolare dell’apparato vasculo-linfatico e osteoarticolare, che possono avere complicanze a seguito di interventi non tecnicamente adeguati. Anche quest’anno chiedo la collaborazione dei sindaci dei Comuni interessati, oltre che dei gestori di tutti gli stabilimenti balneari, affinché vengano evitate situazioni di rischio per la salute a tutti i cittadini italiani e ai turisti che hanno scelto il nostro meraviglioso Paese per le loro vacanze.

Che ne pensate, massaggi in spiaggia sì o no?

[Fonte: Adnkronos]

Commenti (3)

  1. Ciao, avete sentito del concorso “Corona Save the Beach”? A me sembra un’ottima iniziativa… Basta andare sul sito http://www.coronasavethebeach.org/it/sube-tu-playa/ e compilare la scheda per segnalare la spiaggia in cattive condizioni che volete “salvare”… Tra tutti quelli che segnaleranno una spiaggia sul sito di Corona STB ne sarà estratto uno che vincerà un viaggio a Cancun per 2 persone!

  2. abbiamo sentito ma spammare così non so se è il caso

  3. Mai visto un’articolo così interessante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>