Sigaretta elettronica, necessario controllo medico?

di Valentina Cervelli 1

E’ necessario il controllo medico per utilizzare la sigaretta elettronica e smettere di fumare? Ovviamente no, ma secondo gli esperti la presenza di un professionista che sappia guidare chi vuole abbandonare le bionde nell’uso di questo dispositivo assicurerebbe risultati migliori.

Sul funzionamento o meno della sigaretta elettronica per smettere di fumare i pareri sono discordanti: nemmeno la ricerca scientifica è stata pienamente in grado di rispondere a tale quesito. Quel che è emerso dal recente convegno della Società Italiana di Tabaccologia (Sitab) è però molto semplice da comprendere: se la persona che non vuole più fumare è seguita dal medico, anche i fumatori più incalliti possono farcela a vincere contro questa dipendenza. E almeno la metà di loro, dopo 4 mesi, è in grado di smettere di fumare del tutto. A tal riguardo è stato presentato uno studio clinico: non è più solo una mera ipotesi. Gli scienziati dell’Istituto superiore di Sanità hanno preso un campione di 34 persone, 16 donne e 18 uomini di età media pari a 40 anni, fumatori da almeno 20. La loro particolarità? Erano tutte persone che avevano tentato in passato di staccarsi dalle sigarette senza riuscirci o che non avevano intenzione di farlo.

Si è giocato proprio su questo fattore, proponendo al campione (piccolo ma significativo), di sostituire le normali sigarette con la sigaretta elettronica, seguendo un percorso progressivo ma decisamente rapido, sotto la guida di uno specialista, tarando contemporaneamente la nicotina contenuta nell’e-cig in base alle esigenze delle persone. Dopo 30 giorni il 72% degli individui coinvolti nello studio aveva cambiato le proprie abitudini, con risultati incredibili raggiunti a fine sperimentazione come indicato precedentemente. Tutto questo è possibile secondo i medici, perché la dipendenza da nicotina viene trattata come tale, se l’utilizzo della sigaretta elettronica è regolato dall’esperienza medica.

E’ pur vero che tante altre persone riescono a smettere di fumare con l’e-cig anche da soli: la forza di volontà è un tratto importante da non sottovalutare.

Photo Credits | scyther5 / Shutterstock.com

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>