Ago aspirato alla tiroide, risultati poco chiari

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
“Buongiorno, ho 71 anni e oggi ho ritirato il referto dell’ago aspirato fatto la scorsa settimana. Il referto cita: materiale estesamente ematico, tracce di colloide e rari gruppi di tireociti talora con aspetto oncocitario. Come devo interpretarlo, in attesa di essere ricevuta dal medico? Grazie per una risposta.”

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema Ago aspirato e referto poco chiaro

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per contatti diretti Email: [email protected] cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81.

“Salve, per prima cosa il materiale prelevato è di scarsa qualità con poche cellule tiroidee e molto sangue cosa che non permette di fare diagnosi certa al 100%. L’aspetto oncocitario è tipico di un cancro papillifero della tiroide che comunque rimane una patologia perfettamente curabile e se non in stadio avanzato perfettamente resecabile. Però il campione rimane ambiquo e per me va comunque rifatto. Non si può fare dignosi di certezza. Si rechi dal suo specialista che valuterà il da farsi. Cordiali saluti”.

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post:

Ago aspirato nodulo alla tiroide, quando necessario?

Iperplasia nodulare tiroidea e ago aspirato, quando farlo

Nodulo tiroideo solido vascolarizzato, ago aspirato necessario

 

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:
non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>