Crescita peli sul petto donna e dosaggi ormonali

di Cinzia Iannaccio 1

Richiesta di Consulto Medico
Salve , Dopo una crescita di peli sul petto sono andata dal medico di famiglia e mi ha prescritto degli esami del sangue per vedere i livelli di ormoni , la prolattina ( 47,6) e quella dopo Peg (25,0) , cortisolo ( 26,68) , testosterone (0,53) e OH-progesterone (3,3) sono risultati alti , mentre TSH , LH, FSH, progesterone , beta estradiolo , DEAS sono risultati nella norma . Da qualche mese riscontro un cambiamento della vista ( alcuni colori cambiano , vedo dei fasci di luce che non esistono e puntini neri ) , il ciclo è irregolare da circa 3 mesi mentre prima è sempre stato regolare ( già fatta visita ginecologica per escludere ovaio policistico) . Lunedì ho la visita con un endocrinologo , secondo lei e giusto che il medico mi abbia messa in allarme , sono molto preoccupata Inoltre cosa vuol dire che la prolattina dopo Peg che c’è la macroprolattinemia con attività biologica attiva ? Grazie mille e scusi per il disturbo.

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema Esami ormonali per crescita peli sul petto donna
Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

 

 

Salve, i valori indicati sono borderline ai limiti alti ma non indicano nessuna patologia grave. La prolattina é solo leggermente alta anche dopo peg e questi valori non fanno sospettare alcun prolattinoma. Gli androgeni sono leggermente alti e ciò potrebbe spiegare la peluria sul petto. Giusto andare dallo specialista e approfondire la cosa magari con una prolattina seriata. Spesso la prolattina associata a cortisolo alto indica solo una condizione di forte stress cosa che può alterare il ciclo, e momentaneamente ridurre la sintesi degli estrogeni in favore degli androgeni. Cordiali saluti.

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

Per altri consulti visita la nostra pagina specifica: “Chiedi all’esperto: Consulti online su Medicinalive

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

 

Foto: Thinkstock

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>