Ginkgo Biloba, un rimedio naturale contro infiammazioni e dolore

di Tippi 0

L’estratto di Ginkgo Biloba potrebbe essere un efficace rimedio naturale per alleviare il dolore e alcuni tipi di infiammazione. Lo sostiene una ricerca ancora in corso, della della Glasgow Caledonian University, diretta dalla dottoressa Sharron Dolan e pubblicata da “Anesthesia and Analgesia”.

Le proprietà fitoterapiche del Ginkgo biloba sono note da millenni. Le foglie, infatti, sono ricche di flavonoidi, quercitina, catechine, tutti preziosi antiossidanti in grado di combattere i radicali liberi, una delle maggiori insidie per la salute. Se prodotti in eccesso, infatti, accelerano i processi di invecchiamento, favorendo la comparsa di patologie anche gravi. I flavonoidi, inoltre, svolgono un’azione benefica a tutti i livelli del sistema circolatorio, aumentando il tono venoso, ma anche la circolazione cerebrale. Non è un caso, infatti, che venga consigliato ai giovani per migliorare la memoria e agli anziani per prevenire il morbo di Alzheimer e la demenza senile.

Secondo gli esperti, la pianta avrebbe un ulteriore merito, avrebbe, infatti, un’azione molto simile a quella dei farmaci analgesici. Il team di studiosi, per testare le qualità del Ginkgo, ha ottenuto un estratto chiamato EGb 761, e ha selezionato alcuni topi da laboratorio, dividendoli in 2 gruppi. Il primo, ha ricevuto un FANS (farmaco antinfiammatorio non steroideo), comune nelle terapie contro artrite e patologie simili. Il secondo gruppo, invece ha ricevuto l’estratto di Ginkgo Biloba.

Le sostanze, sono state somministrate in modo diverso, il FANS attraverso iniezione centrale nel canale spinale, mentre l’EGb 761 attraverso un’iniezione locale. I risultati dell’esperimento, hanno dimostrato come i topi trattati con il Ginkgo biloba mostrassero una diminuzione significativa del dolore, oltre che del gonfiore. L’EGb 761, perciò, ha avuto la stessa efficacia del comune analgesico.

Chiaramente, la validità del trattamento sugli esseri umani, è ancora tutta da dimostrare. L’esito della ricerca, però lascia ben sperare, perché potrebbe aprire la strada all’utilizzo di questo rimedio naturale in sostituzione dei classici farmaci antinfiammatori.

Articoli correlati:

La Ginkgo biloba aumenta il rischio di epilessia
Piante contro i radicali liberi
Ginkgo, l’albero preistorico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>