Bisoprololo, effetti collaterali da conoscere

di Cinzia Iannaccio Commenta

Il bisoprololo è il principio attivo di alcuni farmaci ipertensivi, che si usano cioè per combattere la pressione alta. Come tutti i medicinali di questo tipo va assunto correttamente e sotto la guida di un medico prescrittore. Può avere effetti collaterali più o meno comuni. Ecco cosa occorre sapere al riguardo.

Bisoprololo, effetti collaterali da conoscere

Effetti collaterali del Bisoprololo

Il Bisoprololo può avere effetti collaterali marcati e reazioni avverse a carico di tutto l’organismo. Tra questi si segnalano i seguenti:

  • Sistema nervoso centrale: comuni sono vertigini, debolezza, stanchezza, mal di testa; meno di frequente insonnia, tendenza alla depressione, senso di confusione; raramente: amnesia momentanea,, allucinazioni, debolezza muscolare, tremore e parestesia.
  • Sistema cardiovascolare: comunemente si possono avere aritmie, ipotensione, più raramente un peggioramento dell’insufficienza cardiaca, dolore cardiaco.
  • Occhi: visione offuscata, secchezza oculare (dovuta a minore produzione di liquido lacrimale), congiuntivite.
  • Apparato digerente: nausea, vomito, feci instabile (stipsi o diarrea), secchezza delle fauci, cambiamento del gusto, o una sua riduzione, alterazioni della funzionalità epatica.
  • Apparato respiratorio: ostruzione nasale, laringospasmo o broncospasmo (soprattutto nei pazienti trattati con alte dosi).
  • Pelle: aumento della sudorazione, arrossamento (iperemia), eruzione cutanea, peggioramento della psoriasi.
  • Midollo osseo e sangue: trombocitopenia (diminuzione del numero di piastrine nel sangue), leucopenia (riduzione del numero di globuli bianchi).
  • Sistema endocrino : ipotiroidismo, iperglicemia o ipoglicemia.

 

Le reazioni allergiche sono solitamente rare e comunque si possono verificare sia con una orticaria che con un angioedema o uno shock anafilattico.

Inoltre, questo farmaco può provocare mal di schiena, dolori articolari (artralgia), diminuzione della libido, disfunzione erettile. In caso di comparsa di uno qualunque di questi effetti collaterali è importante contattare immediatamente il proprio medico curante e valutare la graduale sospensione del farmaco.

 

Leggi anche:

Bisoprololo dosaggio e controindicazioni

Betabloccanti per ansia, effetti collaterali

 

 

Foto: Thinkstock