Crociere più sicure, qualche consiglio utile

di Marco Mancini 1

Il disastro della Costa Concordia, con oltre trenta tra vittime e dispersi, ha fatto perdere fiducia nelle navi da crociera un po’ in tutto il mondo. Le immagini della nave hanno fatto il giro di tutte le tv ed i giornali del pianeta, e c’è adesso il rischio di un panico ingiustificato. Ricordiamo infatti che, a parte l’ultimo incidente che è stato causato da una disattenzione umana, le navi da crociera sono posti molto sicuri. Vediamo però come fare ad essere certi (o quasi) che la prossima volta che salite su una di queste imbarcazioni, tutto possa andare bene.

1 – Effettuare una visita dal medico di famiglia prima di partire per controllare lo stato di salute in generale ed informarlo sul tragitto che la nave percorrerà. A seconda delle zone toccate infatti potreste avere bisogno di effettuare dei vaccini o prendere altre precauzioni.

2 – Effettuare qualche ricerca sulla sicurezza della compagnia di viaggio. E’ possibile trovare informazioni igienico-sanitarie sui canali istituzionali e tramite i commenti di altri utenti che hanno già preso la vostra stessa nave, consultabili via internet.

3 – Conoscere le procedure di emergenza della nave. Appena saliti a bordo ci dovrebbe essere un breve breafing in cui verranno spiegate le misure da prendere in caso di emergenza, dove e come prendere le scialuppe di salvataggio e come indossare il giubbotto salvagente.

4 – Seguire le regole di una corretta igiene ancora più del solito. Sulle navi in cui si passa molto tempo non sono rare epidemie, in particolare di Norovirus, il virus che causa la gastroenterite (ma non solo). Per questo lavarsi sempre bene le mani con acqua e sapone ed evitate di stringere le mani di troppe persone.

5 – Farmaci anti mal di mare. Molte navi ne sono fornite, ma se sapete che ne soffrite, meglio farne una scorta prima di partire, anche perché non tutti i rimedi sono efficaci ed indicati per le vostre condizioni fisiche, dunque meglio consultare il medico prima. Inoltre, se ne soffrite, evitate di mangiare cibi grassi, piccanti e alcool che possono favorirlo, e prendete di tanto in tanto dell’aria pulita all’esterno.

[Fonte: Health24]

Photo Credits | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>