Tremore essenziale, in partenza studio su utilizzo chirurgia ad ultrasuoni

di Valentina Cervelli 3

Tremore essenziale: si tratta di una patologia particolare, un disturbo del movimento che colpisce il 6% della popolazione e che peggiora con il progredire dell’età. Si tratta di un problema che può risultare estremamente invalidante per la persona. Da tempo si parlava di un approccio di cura basato sull’utilizzo della chirurgia ad ultrasuoni.  E’ stata ora annunciata la partenza dello studio relativo.

La InSightec, specializzata in tale tipologia di terapia chirurgica (conosciuta anche sotto l’acronimo di MRgFus, n.d.r.) ha reso noto di aver concluso l’arruolamento dei volontari che si sottoporranno ad essere parametro di riferimento per il primo studio di fattibilità relativo all’utilizzo della terapia chirurgica ad ultrasuoni sul cervello.

Lo studio sul tremore essenziale verrà condotto presso l’università della Virginia dove i pazienti sono stati già sottoposti ad un trattamento non invasivo con la tecnica per valutare la sicurezza e l’efficacia iniziale di questo dispositivo sperimentale.

La maggior parte dei quindici pazienti coinvolti, sofferenti di questa patologia da almeno 10 anni, ha ottenuto un miglioramento del tremore senza manifestare alcuna grave conseguenza. I pazienti verranno quindi monitorati per i prossimi tre mesi al fine di capire superato il periodo di follow up se l’utilizzo di ultrasuoni può essere considerato fattibile e senza rischi.

Per “operare” i malati è stata utilizzata il dispositivo “ExAblate Neuro”, che combina la risonanza magnetica ad ultrasuoni focalizzati ad alta intensità, in modo tale da potere operare con estrema velocità, profondità e precisione.

Il trattamento viene effettuato senza incisioni né utilizzo di radiazioni ionizzanti. Nel numero del gennaio 2012 della rivista Neurosurgical Focus è presente uno studio aggiuntivo relativo all’utilizzo di questa tecnica per la cura del dolore neuropatico cronico, il rilascio mirato di farmaci ed il trattamento dell’ictus.

Il coordinatore dello studio sul tremore essenziale Jeff Elias ed il direttore del programmo Neuro  hanno  sottolineato:

Il profilo di sicurezza di ExAblate Neuro e l’iniziale efficacia clinica sono estremamente incoraggianti. ExAblate Neuro, l’unico sistema MRgFUS in uso in ambito clinico, ha dimostrato un’elevata precisione nella capacità di ablazione di tessuto target nella parte interna del cervello. I risultati iniziali lasciano sperare che questo trattamento possa diventare un importante mezzo ausiliare nella cura dei disordini neurologici.

Articoli Correlati:

Tremore essenziale, la scheda

Ultrasuoni, usarli per eliminare chirurgicamente fibromi uterini

ExAblate Neuro

Commenti (3)

  1. Mi piacerebbe sapere com’è finita. Non mi dispiacerebbe poter utilizzare questa terapia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>