Calo del desiderio e sperma acquoso, cause?

di Cinzia Iannaccio 1

Richiesta di Consulto Medico
Salve, sono un ragazzo di 21 anni, volevo chiedere se è possibile che ci sia un abbassamento del testosterone -con conseguente calo del desiderio e lieve depressione- dopo una serie di rapporti sessuali concentrati in pochi giorni (magari un numero di rapporti al quale non si era abituati). E, ancora, è possibile che possa durare mesi? Fra l’altro riscontro anche un cambiamento dell’aspetto dello sperma che, da mesi, è meno denso e più acquoso. Grazie.

Specializzazione Andrologia
Tipo di Problema calo del desiderio, sperma acquoso e sintomi depressivi

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

Salve, un calo del tesosterone in genere non è immediato, ma secondario a danni testicolari o ipofisari, quindi escludo che i suoi sintomi così repentini siano dovuti ad un ipotestosteronemia, invece lo sperma più liquido mi fa sospettare una infezione che potrebbe spiegare una riduzione della turgidità del pene. Effettuerei esame colturale di sperma ed urine, escluse cause organiche rimane la componente psicologica da analizzare. Comunque mi rivolgerei allo specialista per suffragare i mieu dubbi

Cordiali saluti

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post su argomenti simili:

10 cibi che migliorano lo sperma (FOTO)

Orgasmo senza sperma, che fare?

Calo del desiderio? Fate troppo sesso!

Calo del desiderio sessuale maschile: cause, cosa fare e quali rimedi adottare

 

Per porre altri quesiti ai nostri specialisti potete visitare la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive” ed inviare la domanda attraverso il form specifico.

E’ doveroso da parte nostra ricordare e sottolineare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>