L’allattamento al seno fa bene anche alle mamme

di Paola 3

I vantaggi dell’allattamento al seno per i neonati sono numerosi e ben noti, ma dei ricercatori americani stanno scoprendo sempre più che l’allattamento al seno può essere un vantaggio anche per la salute della mamma. Infatti l’ultimo studio sul tema suggerisce che le donne che allattano hanno ridotto la quantità di grasso addominale, anche dopo molti anni.

Lo studio, che è stato presentato ad un convegno dell’American Heart Association per la salute cardiovascolare a San Francisco, Stati Uniti, ha rilevato che le donne di mezza età, le quali hanno costantemente allattato al seno i loro bambini, avevano la circonferenza vita in media di 6,6 centimetri più strette rispetto alle donne che non avevano mai allattato al seno.

Il ventre è il luogo meno sano per le donne per immagazzinare il grasso, e l’allattamento al seno sembra davvero essere l’obiettivo di questo grasso cattivo

ha spiegato l’autore dello studio Candace McClure, una studiosa di post-dottorato presso l’Università di Pittsburgh, negli Stati Uniti. L’allattamento al seno conferisce una serie di benefici per i neonati, come una diminuzione del rischio di infezioni dell’orecchio, asma, problemi di stomaco, malattie respiratorie, allergie della pelle, diabete e sindrome della morte improvvisa del lattante, secondo il US Department of Health and Human Services. Nelle madri, la ricerca ha dimostrato che l’allattamento al seno potrebbe ridurre il rischio di contrarre il diabete di tipo 2, cancro al seno, il cancro alle ovaie e la depressione post-partum.

Recenti ricerche hanno anche scoperto che le donne che hanno allattato al seno i loro bambini avevano meno rischi di malattie cardiache e altri fattori noti per contribuire a questa condizione, come il diabete e la sindrome metabolica. Molti esperti hanno sospettato che non è solo per la spesa extra di calorie dovuta all’allattamento al seno che questi benefici si manifestano, ma anche perché l’allattamento al seno aiuta le donne a perdere grasso addominale più velocemente. L’eccesso di grasso addominale infatti è un fattore di rischio per le malattie cardiache.

Per vedere quali effetti duraturi l’allattamento al seno potrebbe avere sulle dimensioni addominali, McClure e i suoi colleghi hanno revisionato i dati su 351 donne che avevano partecipato allo studio del Women’s Health Across the Nation Heart Study, condotto dal 2001 al 2003.

All’inizio dello studio, le donne con un età media di 51 anni, avevano mediamente due figli a testa, l’ultimo dei quali nato mediamente 19 anni prima. Poi sono state suddivise in gruppi, il 29% delle donne non aveva mai allattato al seno, il 29% ha allattato al seno in modo non costante (meno di tre mesi per ogni bambino) e il 42% aveva costantemente allattati al seno (tutte le volte per almeno tre mesi ciascuno).

Le donne che erano in pre-menopausa o in perimenopausa precoce e non avevano mai allattato al seno è stato scoperto che avevano il 28% di massa grassa nel ventre in più rispetto alle donne che hanno allattato al seno i loro bambini. Le donne che non hanno allattato al seno avevano una circonferenza della vita in media di 6,6 centimetri superiore a quella delle donne che hanno allattato al seno in modo costante, ed il rapporto vita-fianchi è stato del 4,7% in più. Anche il rischio cardiovascolare è stato superiore.

La linea di fondo dello studio, ha osservato McClure in conclusione, è che

le donne che allattano al seno stanno facendo qualcosa di buono per i loro figli, e forse anche per se stesse.

[Fonte: Health24]

Commenti (3)

  1. Saluti! Il mio bambino è di 2 anni e 3 mesi e continua bere il latte materno . A che cosa serve il latte maerno alimentare a questa età? è ancora la migliore bevanda? latte è ancora in buon valore, qualità? molte grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>