Psittacosi

di Marco Mancini 1

Psittacosi

La psittacosi è un’infezione causata da Chlamydia psittaci, un tipo di batterio che si trova negli escrementi degli uccelli. Gli uccelli diffondono l’infezione all’uomo.

CAUSE: La psittacosi è una malattia rara con poche centinaia di casi segnalati ogni anno. I proprietari degli uccelli, i dipendenti dei negozi di animali, persone che lavorano negli impianti di lavorazione del pollame ed i veterinari sono a maggior rischio per questa infezione. Gli uccelli tipici coinvolti sono pappagalli, cocorite e pappagallini, ma anche altri uccelli hanno anche causato la malattia.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Espettorato con sangue;
  • Tosse secca;
  • Fatica;
  • Febbre e brividi;
  • Mal di testa;
  • Dolori muscolari;
  • Mancanza di fiato.

DIAGNOSI: Il medico ascolta i suoni polmonari anormali come fruscii e respiro diminuito durante l’auscultazione del torace con uno stetoscopio. I test includono:

  • Titolo anticorpale;
  • Analisi del sangue (può mostrare clamidia);
  • Gas nel sangue;
  • TAC del torace;
  • Analisi dell’espettorato;
  • Raggi-X del torace.

TERAPIA: L’infezione viene curata con gli antibiotici. La doxiciclina è la prima linea di trattamento. Altri antibiotici che possono essere prescritti sono:

  • Azitromicina;
  • Eritromicina;
  • Rifampicina;
  • Tetraciclina.

La tetraciclina per via orale non è di solito prescritta ai bambini fino a che non escono tutti i denti permanenti. Il medicinale può scolorire i denti che sono ancora in formazione.

PROGNOSI: E’ possibile la guarigione completa. Possibili complicazioni possono essere:

  • Problemi al cervello;
  • Diminuzione della funzionalità polmonare a causa della polmonite;
  • Infezione delle valvole cardiache;
  • Infiammazione del fegato (epatite).

Contattare un medico se si sviluppano i sintomi della psittacosi.

PREVENZIONE: Evitare l’esposizione agli uccelli che possono essere portatori di questo batterio, come i pappagalli importati. Problemi medici che portano ad un sistema immunitario debole aumentano il rischio di contrarre questa malattia e devono essere curati in modo appropriato.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>