Alcol in polvere sul mercato, sballo a basso costo: ma quali conseguenze?

di Valentina Cervelli Commenta

L’alcol rappresenta da sempre una facile via di sballo per l’essere umano. Ma quali possono essere le conseguenze di una sua disponibilità in polvere? Siamo noi capaci di gestire una tipologia di prodotto simile?

Al momento l’alcol in polvere è stato approvato solo in merito alla suo nome, non ha ricevuto ancora il via libera definitivo al commercio come prodotto. Ma il suo inventore Mark Phillips, che lo ha nominato “Palcohol”, è abbastanza fiducioso che lo stesso possa cambiare davvero il modo di divertirsi e creare cocktail. In tutta onestà ne siamo certi anche noi. A livello alimentare si tratta di un’ottima innovazione.

Quel che ci spaventa è in realtà l’utilizzo alternativo che le persone potrebbero fare di questo prodotto. Immaginatevi dei giovanissimi, i quali potrebbero avere accesso al prodotto senza troppo controllo, che lo mescolano a semplici succhi di frutta o drink analcolici. O ancora i malintenzionati che potrebbero utilizzarlo per adescare le proprie vittime e fare loro violenza. Basterebbe semplicemente distrarsi un attimo per ritrovarsi un cocktail “corretto” e potenzialmente pericoloso.

Lo ripetiamo, per ora l’U.S. Alcohol and Tobacco Tax and Trade Bureau (TTB) ha dato semplicemente il via libera al marchio. Ma non è presto per iniziare a preoccuparsi. Bastano cinque once di acqua e Palcohol per ottenere i vostri coctktail preferiti. Al momento lo stesso è disponibile in sei varietà differenti: rum, vodka, cosmopolitan, mojito, margarita, and lemon drop. E nulla vieta un mix dello stesso con bevande analcoliche. Capite per quanto affascinante quanto possa essere pericoloso? Consente di portare con nochalance e nessuna difficoltà dell’alcol anche dove non è teoricamente ammesso, come concerti, cinema, aeroplani e tanti altri posti dove se non è vietato è perlomeno venduto ad altri prezzi.

L’alcol in polvere è pericoloso per la sua tipologia di composizione e le conseguenze sociali e sull’organismo possono essere molte e nessuna positiva. Abbiamo davvero bisogno di un prodotto del genere sul mercato? Inutile dirvi che siamo sollevati che non sia stato ancora approvato e che ci si aspetta che non avvenga a lungo.

Photo Credit | Palcohol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>