Smog uccide più del fumo, nuovo studio lo dimostra

di Ma.Ma. Commenta

Lo smog uccide più del fumo ed è un nuovo studio a dimostrare tutta la pericolosità dell’inquinamento sullo stato di salute di ognuno di noi. Non che ce ne fosse bisogno ma curiosi sono i numeri resi pubblici dalla nuova ricerca pubblicata sull’European Heart Journal: l’inquinamento uccide molto di più del tabacco e fa esattamente il doppio delle vittime rispetto a quanto stimato finora (8,8 milioni nel mondo in un anno, pari a 120 morti ogni 100 mila persone; le sigarette uccidono 7,2 milioni di persone in un anno), principalmente contribuendo a causare malattie cardiovascolari.

smog-fino-10-mesi-vita-meno

Lo studio è stato condotto da Thomas Münzel, dell’Università di Mainz, in Germania, punta dunque il dito sull’aria che respiriamo ogni giorno e che purtroppo, essendo molto inquinata, mette a repentaglio la salute di ognuno di noi. Questo studio di certo non scagiona il fumo, altro fattore di rischio importante per la salute ma è solamente un modo per sottolineare quanto importante sia invertire la lotta e combattere l’inquinamento atmosferico, prima che questo decida delle nostre vite.

Respirare aria pulita è un diritto per ogni uomo che invece, ogni giorno di più, si trova costretto a respirare aria sempre più inquinata con conseguenze spesso molto negative per l’organismo.

Ti potrebbe interessare anche:

Inquinamento atmosferico e asma

Tumori bambini e inquinamento

Malattie cardiovascolari e respiratorie, inquinamento tra le prime cause

Dermatite atopica, inquinamento la causa più diffusa

Photo | Thinkstock