Aids, preservativo: linee guida per l’utilizzo

di Valentina Cervelli Commenta

aids preservativo linee guidaLa prevenzione dalle malattie sessualmente trasmissibili è lo strumento migliore per vivere bene il sesso e farlo a lungo. L’unico metodo contraccettivo che unisce la sicurezza dal contagio di malattie come l’Hiv alla possibilità di preservarsi anche da gravidanze indesiderate è il preservativo. Affinchè lo stesso funzioni in maniera adeguata è necessario utilizzarlo correttamente. Scopriamo insieme le linee guida proposte dall’Unaids, l’agenzia delle Nazioni Unite per l’Aids.

Un uso scorretto rappresenta uno dei maggiori veicoli per la diffusione della malattia. Una vera e propria piaga che gli esperti stanno tentando di abbattere attraverso la diffusione di un’informazione il più possibile corretta ed esaustiva.

Prima del rapporto sessuale

E’ necessario pianificare e stabilire l’uso del condom con il partner. Se si è donne non bisogna avere il timore di chiederlo. Se si è uomini, è sempre bene presentare l’opzione come la migliore praticabile per un sesso sicuro. E’ bene assicurarsi di avere a disposizione più di un preservativo a base di lattice o poliuretano e dei lubrificanti a base acquosa che non li degradino nell’utilizzo.

Durante il rapporto sessuale

Prima di tutto è necessario controllare la data di scadenza per non utilizzare dei profilattici scaduti ed al pari di altri compendi, è bene preservarli in un luogo fresco ed asciutto. Importante: al momento dell’apertura bisogna allontanare il condom dalla parte dell’involucro che intendiamo strappare. E’ assolutamente da evitare il contatto del preservativo con qualsiasi cosa appuntita, compresi denti ed unghie.

E’ altresì importante controllare che non vi siano danni ad una prima analisi, senza srotolarlo. In caso di presenza di difetti non utilizzare il condom. Arriviamo quindi al momento dell’utilizzo: è bene indossare il preservativo prima di qualsiasi contatto con il partner, sia per via genitale che orale.

Chi non è circonciso, deve spingere indietro la cute prima di procedere. Si deve poi quini rollare leggermente il preservativo fra le dita per assicurarsi che la parte arrotolata rimanga all’esterno. Importantissimo: non srotolarlo prima di averlo messo sulla punta del pene eretto e verificare che si srotoli dall’esterno. Se ciò non accade bisogna utilizzarne un altro.

La punta del condom deve essere spremuta per eliminare l’aria, lasciando comunque uno spazio.  Ora si può srotolare il preservativo fino alla base del pene. E’ vitale per una corretta protezione tenere il preservativo per tutta la durata del rapporto sessuale e cambiarlo se si vuole cambiare tipo di rapporto.

Dopo il rapporto sessuale

Il preservativo deve essere tolto rapidamente, tenendolo alla base per evitare la fuoriuscita dello sperma. In caso di scivolamento o di rottura durante il rapporto (prima dell’eiaculazione), è bene fermarsi ed inserirne uno nuovo dopo essersi lavati con acqua e sapone i genitali entrambi e l’utilizzo di spermicida da parte della donna.

Photo Credit | Thinkstock

Articoli Correlati:

Hiv, uso scorretto preservativo: è emergenza sanitaria

Aids, la scheda

Unaids