Scoperto recettore Hiv, possibile vaccino e cura

di Paola 4

Una nuova speranza per contrastare l’epidemia del virus dell’Aids viene dalla recente individuazione di un nuovo recettore dell’Hiv.
Lo ha annunciato all’ospedale Gaslini di Genova il professor Anthony Fauci, scienziato statunitense direttore del National Institute of Allergy and Infectious Disease del Maryland.
I vantaggi potenziali derivanti da questa importante scoperta sono principalmente due:

  1. Aver individuato il recettore lo rende un più facile bersaglio da colpire con la terapia farmacologica mirata, in caso ci sia stato già contagio
  2. La scoperta del recettore, fatto ancor più importante, può portare alla creazione e alla sperimentazione di un vaccino contro il virus Hiv, producendo anticorpi specifici contro il recettore stesso e aumentando i margini di prevenzione tra la popolazione

Commenti (4)

  1. Allo stupido animalista che ha postato il commento precedente: se non si facessero test su animali, metà o forse di piu delle malattie che sono oggi prevenibili/curabili sarebbero ancora normali. La razza umana è la razza dominante del pianeta. Così come alleviamo e uccidiamo gli animali per nutrirci, allo stesso modo facciamo esperimenti su di loro per sviluppare farmaci in grado di aiutarci a vivere meglio. Ti faccio vedere come il tuo animalismo svanisce nel nulla se domani scopri di avere l’hiv o l’epatite c, idiota.

  2. *volevo dire mortali non normali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>