Certificati medici elettronici contro medici-fannulloni

di Marco Mancini Commenta

Dopo il giro di vite sui dipendenti della Pubblica Amministrazione, adesso il Ministro Brunetta cerca di risolvere un altro dei tanti problemi italiani, quello del certificato medico falso. Con il nuovo anno, si spera entro febbraio, entrerà in vigore una nuova legge secondo cui

i medici tramite una certificazione standardizzata e che garantisce la tutela della privacy, invieranno i certificati via internet all’Inps.

Secondo il Ministro, in questo modo si ridurranno del 30% gli abusi, con un risparmio per lo Stato di 5 miliardi di euro. All’iniziativa dovranno aderire tutti, in un modo o nell’altro. Infatti, per chi non ha internet o è troppo anziano per imparare ad usarlo, il Ministero metterà a disposizione un call center a cui il medico, dopo aver firmato il certificato, dovrà telefonare. Ci penserà poi il sistema informatico a tradurre tutto in dati digitali.

Insieme ad esso, nel 2010 verranno predisposte anche le prescrizioni e le cartelle mediche tutte in formato digitale.

[Fonte: Barimia]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>