Cosa vuol dire adenocarcinoma moderatamente differenziato G2?

di Cinzia Iannaccio 6

Richiesta di Consulto Medico

Specializzazione Oncologia
Tipo di Problema adenocarcinoma

“Sono preoccupata vorrei sapere che cosa vuol dire adenocarcinoma moderatamente differenziato G2 infiltrante ed ulcerato Questa è la risposta della biopsia di mia madre Grazie mille”

Risponde il dottor Carlo Pastore oncologo e chemioterapista:

“Gentile Utente, lo scritto è molto generico. Per quanto leggo, si tratta di una neoplasia maligna (adenocarcinoma). La definizione moderatamente differenziato indica di quanto la cellula maligna differisce dalla controparte sana da cui ha avuto origine (di fatto moderatamente, G2, su una scala che va da G1 (ben differenziato) a G3 (molto indifferenziato, indice di maggiore aggressività biologica)). Infiltrante indica l’attitudine all’invasione dei tessuti circostanti ed ulcerato indica la presenza di una componente crateriforme, necrotica, di tessuto esposto. Con le informazioni fornite impossibile dire di più. Cari saluti Carlo Pastore, oncologo – www.ipertermiaitalia.it

Pastore è Oncologo e chemioterapista, consulente per l’area oncologica e per l‘ipertermia capacitiva per l’Hilu Medical Center (Marbella, Spagna) e responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology). Per leggere le sue precedenti risposte ed interviste: dott. Carlo Pastore.

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post:

Adenocarcinoma differenziato in g2: oncologo risponde

Adenocarcinoma colon, che fare? Oncologo risponde

Adenocarcinoma dell’esofago, trovata la causa | MedicinaLive

Adenocarcinoma stomaco: risponde l’oncologo | MedicinaLive

Per altri quesiti potete visitare la nostra pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive”.

 E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Flickr

Commenti (6)

  1. sono stato opeato di gastrectomia subtotale il 17 aprile 2013 con linfadenectomia I e II livello. Esame istologico adenocarcinoma gastrico scarsamente differenziato (G3) di tipo diffuso secondo Lauren, con cellule ad anello con castone e aspetti di tipo mucinoso, che infiltra la parete gastrica a tutto spessore e il tessuto adiposo della sottomucosa, metstasi su 1 dei 14 linfonodi asportati. Gentilisimi chiedo se rientra in uno dei tumori pi pericolosi e se in futuro può generare recidiva. La ricostruzione secondo Billorit II. Grazie della gentile risposta e se posso sapere anche che prospettiva di vita c’è: Sono forte per ascoltare le vostre risposte E’ inpoche parole un Pt3n1

    1. Gentile Antonino, se vuoi una risposta dall’oncologo devi scrivere alla mail indicata nel post “Chiedi all’esperto consulti online”. Qui non è detto che legga. Lì gli arriva la mail.

  2. ho dimenticato che ho fatto 4 cicli di chemioterapia 3 giorni pi 18 di riposo. Ad oggi ultima tac non ha evidenziato nulla di particolare ma in quali tumori rientra e che percentuale di sopravvivenza c’è, oltre sicurament al volere di Nostro Signore, mi interessa come statistica. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>