Adenocarcinoma colon, che fare? Oncologo risponde

di Cinzia Iannaccio 2

 Un adenocarcinoma intestinale (al colon) moderatamente differenziato, che significa? E cosa fare? Ne parliamo in un consulto online con l’oncologo dottor Carlo Pastore.

Richiesta di Consulto Medico

“Salve, mia madre di età 52 è stata operata il 27/11/2013 per la rimozione di un neoplasma al volo trasverso. Riporto l’esame istologico: Adenocarcinoma moderatamente differenziato, di tipo intestinale, ulcerato, infiltrante la parete a tutto spessore fino al tessuto adiposo previscerale. Lieve infiltrato linfocitario peritumorale. Adenoma tubolare con displasia di basso grado ( neoformazione polipoide cm 0,5 diametro massimo, descritta macroscopicamente. Mestasi linfonodale a 6/32 linfonodi previscerali reperiti. Indenni da infiltrazione neoplastica gli anelli di resezione, la valvola ileo-cecale e l’appendice. pT3 N2a Snomed: T-59300 M-81403 Vorrei un parere oncologico in attesa dell’incontro con l’oncologo la prossima settimana. Grazie in anticipo.”

 

Specializzazione Oncologia

Tipo di Problema Adenocarcinoma colon

Risponde il dottor Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica presso la Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology).

“Gentile Utente, la condizione descritta appare quella di una neoplasia del grosso intestino (colon trasverso) con interessamento linfonodale e sconfinamento attraverso la parete intestinale sino al grasso circostante. Una condizione questa meritevole, data anche la giovane età, di un trattamento chemioterapico adiuvante (condizione generale ed esami ematochimici permettendo). Indicata, se non è stata ancora eseguita, una TC total body con mdc per una stadiazione completa (verifica di integrità macroscopica degli organi a distanza). Leggo che l’intervento è stato eseguito nel Novembre 2013: occorre essere celeri nell’impostare l’eventuale chemioterapia adiuvante per non lasciar trascorrere troppo tempo dall’intervento. Cari saluti ed un grande in bocca al lupo per tutto. Dr. Carlo Pastore, oncologo – www.ipertermiaitalia.it”

 

Per altre domande ai nostri specialisti visitate la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive”.

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>