Tumore testa e collo, Nivolumab aumenta sopravvivenza

di Ma.Ma. Commenta

Il farmaco Nivolumab allunga la sopravvivenza dei pazienti affetti da tumore alla testa e al collo: è un recente studio presentato a New Orleans al congresso annuale dell’American Association for Cancer Research ad affermare gli effetti positivi di questo medicinale anti-cancro.

Tumori alla testa e al collo sono purtroppo in costante aumento, con circa 600mila persone in tutto il mondo che ogni anno si trovano costrette ad affrontare diagnosi di questo tipo. Nivolumab era già stato approvato per il trattamento del melanoma e dei tumori polmonari ma ha ricevuto il via libera per essere impiegato con buoni risultati anche in questo ambito. Lo studio, che ha compreso anche pazienti il cui tumore era ritornato a distanza di sei mesi dalla chemioterapia, tiene quindi accesa la fiammella della speranza per il futuro per i malati anche se molti studi dovranno ancora essere fatti al riguardo prima di poter affermare che Nivolumab sia in grado di curare in maniera certa questo tipo di cancro. Gli studi effettuati sulla efficacia di questo farmaco hanno evidenziato un quadro confortante: il 36% dei pazienti trattati con Nivolumab era ancora vivo dopo un anno, rispetto ad appena il 17% di coloro che si erano invece sottoposti ai trattamenti standard.

Nivolumab ha dunque aumentato la sopravvivenza media dei pazienti affetti da tumori alla testa e al collo di 7 mesi e mezzo, rispetto ai 5,1 mesi per quelli trattati con le terapie standard. Un altro aspetto da sottolineare sul trattamento eseguito con questo farmaco, è che causa minori effetti collaterali. I pazienti che sono stati sottoposti ad utilizzo di Nivolumab per la cura di tumori alla testa e al collo hanno infatti potuto constatare una migliore qualità di vita durante le cure, aspetto questo importantissimo e che spaventa molto i coloro che sono impegnati a combattere contro serie malattie spesso invalidanti (tumori al collo e alla testa causano difficoltà a parlare, mangiare, deglutire e rendono difficile la respirazione).

Ti potrebbe interessare anche:

HO PAURA DI AVERE UN TUMORE AL CERVELLO, HO I SINTOMI?

LINFONODI COLLO INGROSSATI, TRA LE CAUSE UN TUMORE?

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>