Orzo contro obesità e demenza?

di Valentina Cervelli Commenta

Orzo contro obesità, depressione e demenza? Lo suggerisce uno studio recentemente condotto dall’Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Il beta- glucano al suo interno infatti sarebbe perfetto per combattere quelle che vengono definite “ malattie da stress sociale“.

Svolta in collaborazione, tra gli altri, con l’Istituto di Neuroscienze del Cnr di Pisa, la ricerca ha mostrato come questa molecola sia in grado di agire naturalmente sulle proteine sulle quali si “poggia” il DNA favorendo in questo modo l’espressione dei geni di “protezione” del nostro genoma. Consumare alimenti contenenti buone quantità di orzo e quindi di beta-glucano idrosolubile, secondo gli scienziati, darebbe modo all’organismo di rafforzarsi contro lo stress e tutte le patologie più o meno importanti derivanti dallo stesso evitando lo sviluppo di depressione, obesità e demenza.

Perché i ricercatori puntano su questa molecola? La risposta è semplice: il beta- glucano ha un’azione di protezione nei confronti della zona del cervello chiamata ippocampo, conosciuta per essere sede del centro di elaborazione delle emozioni e del comportamento nonché della memoria. Commenta il professor Vincenzo Lionetti, coordinatore della ricerca:

Abbiamo osservato le dinamiche che si creano tra diversi individui e siamo giunti alla conclusione che l’orzo non potrà risolvere le cause sociali dello stress della società di oggi, dalla disoccupazione o dal mobbing, ma può senz’altro aiutarci a non ammalarci.

L’orzo, è importare ricordarlo, è un cereale ricco di sali minerali utili per l’organismo: contiene buone dosi di fosforo, potassio, magnesio, ferro, calcio, zinco e silicio. Esso è riconosciuto come alimento rimineralizzante proprio per questo motivo. Non solo: tra i nutrienti che lo caratterizzano vi sono anche le vitamine: nello specifico la vitamina E e quelle del gruppo B. Il beta-glucano, tra l’altro, possiede una forte azione antiglicemica, aiutando in questo modo a mantenere stabili e bassi i livelli di glucosio nel sangue. Le fibre contenute nell’orzo aiutano l’intestino a funzionare adeguatamente, favorendo quindi una sensazione di benessere generale.

Potrebbero interessarti:

Photo Credit | Pixabay

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>