Radiazioni, i semi di lino contro gli effetti collaterali

di Tippi Commenta

Sembra che i semi di lino aiutino a proteggere dai possibili danni dovuti all’esposizione alle radiazioni, che come è noto, vengono largamente utilizzate nelle terapie contro il cancro.

La speranza, arriva da una ricerca dell’Università della Pennsylvania, coordinata dal dottor Melpo Christofidou-Solomidou della Perelman School of Medicine negli Usa, e pubblicata sulla rivista “Cancer”. Il team di studiosi, infatti, ha condotto una serie di esperimenti su modello animale per verificare in che modo l’assunzione dei semi di lino potesse contrastare gli effetti collaterali della terapia radiante, valutando in particolare l’effetto sui tessuti polmonari.

I semi di lino sono ricchi di acidi grassi omega 3 (1 cucchiaio ne contiene circa 1,7 grammi), minerali, proteine, acido linoleico, fibre e lignani, che aiutano a mantenere il cuore in forma e a rafforzare le difese immunitarie.

Gli esperti, hanno esaminato un gruppo di topi, la cui dieta è stata integrata con il 10% di semi di lino. L’integrazione, è stata somministrata secondo diverse modalità, ovvero 3 settimane prima dell’esposizione delle radiazioni (sul torace), poi a distanza di 2 settimane, 4 settime e infine 6 settimane dopo l’esposizione. Il gruppo di controllo, che non aveva ricevuto l’integrazione di semi di lino, è stato sottoposto alla stessa terapia.

Al termine del test, che è durato in tutto 4 mesi, i ricercatori hanno scoperto come l’88% dei soggetti la cui dieta era stata integrata con i semi di lino, fosse sopravvissuto al trattamento con le radiazioni, contro il 40% dei topi sopravvissuti appartenenti al gruppo di controllo. Dalla studio, perciò, è emerso come i semi di lino siano effettivamente in grado di aumentare i livelli di ossigenazione ematica e di mitigare i sintomi post radiazioni come la polmonite attinica, migliorando così le aspettative di vita dei pazienti affetti da cancro. Inoltre, gli studiosi hanno notato una riduzione dell’infiammazione e fibrosi polmonare, e un aumento di peso generalmente compromesso dalla malattia.

Articoli correlati:

Corpo magro e colon attivo con i semi di lino
Radiazioni: quando diventano pericolose

http://www.medicinalive.com/medicina-tradizionale/oncologia/radiazioni-quando-diventano-pericolose/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>