Sclerosi laterale amiotrofica, una cura dal litio

di Paola 1

La sclerosi laterale amiotrofica colpisce sei persone ogni centomila nel mondo, inspiegabilmente anche e in special modo soggetti sani e in ottime condizioni fisiche. Per sconfiggerla da anni gli scienziati cercano nuove cure e sperimentano farmaci.
Una nuova terapia potrebbe rappresentare una svolta nel campo della ricerca sulla Sla.

I ricercatori dell’Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed di Pozzilli hanno infatti osservato una diminuzione nella progressione della malattia, dovuta all’impiego di trattamenti a base di litio, associato a riluzolo.
Testata su quaranta pazienti affetti da Sla, questa cura, dopo quindici mesi, ha dato risultati positivi, rallentando il naturale decorso della patologia rispetto ai pazienti trattati con solo riluzolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>