Vivere più a lungo grazie a 3 sport

di Valentina Cervelli Commenta

Esistono degli sport che aiutano a vivere più a lungo perché in grado di far lavorare il corpo in modo adeguato: si tratta di tennis, ballo e nuoto. Scopriamo insieme in quale modo apportano benefici alla salute ed in quale modo hanno impatto nella nostra vita.

nuoto

Questi sport sono risultati i migliori per l’organismo nel corso di uno studio pubblicato recentemente sulla rivista di settore British Journal of Sports Medicine. E coloro che li praticavano hanno mostrato di vivere più a lungo rispetto a coloro che eseguivano attività fisica in altro modo.

Tennis

Il tennis è uno sport che consente di far lavorare tutto il corpo su diversi livelli: respirazione, massa muscolare, resistenza. Gli scienziati hanno notato come coloro che lo praticavano avevano il 47% in meno di probabilità di morire per malattie cardiache o ictus. E’ il tipo di allenamento che consente di rafforzare il muscolo cardiaco e tenersi in forma a rendere possibile tutto ciò. E di conseguenza a dare la possibilità alla persona di vivere più a lungo.

Ballo

Anche ballare è un’attività particolarmente indicata da perseguire se si vuole vivere a lungo. Il lavoro aerobico che la preparazione allo stesso  e la sua esecuzione sottintendono danno modo di bruciare grassi e calorie in modo divertente e privo di pericoli. L’eventuale perdita di peso ed il rafforzamento dei muscoli aiutano ad eliminare dalle condizioni generali della persona alcuni dei fattori di rischio che possono portare allo sviluppo di infarto, ipertensione ed altre conseguenze a carico dell’apparato cardiovascolare. Chi balla mostra di avere il 27% di probabilità di vivere più a lungo.

Nuoto

Il nuoto è uno sport definibile completo: fa lavorare tutto il corpo senza sforzi rafforzando la muscolatura e la colonna vertebrale, è adatto a qualsiasi età e consente grazie al suo lavoro aerobico di tenere a bada colesterolo e migliorare le condizioni di salute generali se si soffre di diabete.  Non solo: è l’attività fisica perfetta, secondo una recente ricerca dedicata per aiutare a gestire gli attacchi di asma. La mortalità per eventi cardiaci, se si pratica questo sport, scende del 28%.

Potrebbero interessarti:

Fonte | Health

Photo Credit |Pixabay