Influenza, melograno vaccino naturale?

di Valentina Cervelli Commenta

L’influenza si sta avvicinando al picco stagionale. E parlando di rimedi naturali il melograno può essere considerato un come un vaccino contro questa malattia. La motivazione? Grazie al suo nutriente principale, importante per il nostro organismo.

melograno aperto

Tra la frutta della quale possiamo disporre infatti, il suo succo rappresenta da solo il 40% del nostro fabbisogno giornaliero di vitamina C. E sappiamo che questo elemento è basilare per il corretto funzionamento del nostro sistema immunitario. Non dobbiamo dimenticare che tra i prodotti della terra, il melograno come frutto è una sorta di scrigno pieno di benefici per la nostra salute.

All’interno del suo succo si possono infatti riscontrare ottime dosi di acido ellagico, conosciuto per essere un noto antitumorale ed un buon numero di antiossidanti, tra i quali i flavonoidi. Senza contare una buona presenza di vitamina K e di quelle del gruppo B, carboidrati e proteine.Ciò che viene ignorata da molti è la presenza di potassio all’interno di questo frutto e consente alle cellule di lavorare bene e di difendersi con maggiore forza contro un virus come quello dell’influenza.

Secondo gli esperti due melograni giornalieri sarebbero la quantità perfetta per ottenere un effetto protettivo dalla patologia quasi pari a quello di un vaccino antinfluenzale. Quel che è certo è che i nutrienti in esso contenuto, con la loro eterogeneità sono in grado di aiutare l’organismo a migliorare qualsiasi sua funzione.

In caso abbiate già contratto l’influenza, le raccomandazioni sono sempre le stesse: stare al riposo il più possibile, assumere antipiretici per far scendere la febbre, e favorire una dieta di frutta e verdura. Un brodo vegetale è la soluzione perfetta se provate anche nausea. E buone dosi di succo di melograno: la presenza di vitamina C sarà in grado di dare una mano al sistema immunitario impegnato a combattere contro il virus.

Photo Credits | Eva Babich / Shutterstock.com