Oscillococcinum contro influenza, cos’è, posologia e come funziona

di Ma.Ma. Commenta

L’oscillococcinum è un rimedio omeopatico usato per prevenire l’influenza. Proprio perché privo di effetti collaterali, viene spesso usato anche per i bambini, per prepararli alla stagione invernale aumentando le loro difese immunitarie e allo stesso tempo combattendo in modo efficace i sintomi tipici dei malanni di stagione.

Cos’è?

Può essere definito un vaccino anti-influenzale omeopatico, privo dunque di tossicità chimica e effetti collaterali. E’ composto da granuli di Anas Barbariae, Hepatis e Cordis extractum, con l’aggiunta di saccarosio e lattosio. L’oscillococcinum nei bambini funziona, così come negli adulti, e molto spesso viene preferito laddove si ritenga opportuno agire in ottica preventiva, ecco perché è necessario cominciare la cura già a partire dal mese di settembre, senza aspettare i mesi freddi quando influenza e raffreddore cominciano a fare capolino. Si può acquistare senza ricetta medica ma è sempre bene consultare prima un esperto omeopata.

Posologia

In generale, l’assunzione dei medicinali omeopatici avviene sotto forma di granuli o globuli. Vanno lasciati sciogliere in bocca, preferibilmente sotto la lingua. Per la somministrazione dell’oscillococcinum ai neonati e ai bambini al di sotto i due anni di età si può ricorrere a un po’ di acqua, meglio se oligominerale e a temperatura ambiente, nella quale sciogliere il medicinale. Evitare di sciogliere i granuli in tisane o altro genere di bevande. Per quanto riguarda la posologia, un tubo dose di Oscillococcinum va assunto una volta a settimana per tutto il periodo di maggiore trasmissione di queste infezioni, ossia fino ad aprile. A partire dal mese di novembre, è utile associare Influenzinum 30 CH, 1 tubo dose al mese, a partire (per tutta la durata dell’inverno).

Come funziona?

Grazie alle sue rinomate proprietà, l’oscillococcinum è in grado di agire sulle difese immunitarie, rafforzandole. Ecco perché è ottimo da usare in ottica preventiva: difese immunitarie alte consentono di ammalarsi meno. Questo rimedio omeopatico è utile anche per combattere i primi sintomi dell’influenza: stanchezza improvvisa, spossatezza, sensazione di malessere, sonnolenza, brividi. E’ questo infatti un rimedio omeopatico utile per impedire l’evoluzione della malattia verso la fase acuta.

Ti potrebbe interessare anche:

INFLUENZA 2016, SINTOMI RIMEDI E DURATA

INTEGRATORI NATURALI PER RAFFORZARE LE DIFESE IMMUNITARIE

Fonte | Informazioni e consigli a cura del dottor Mauro Mancino, pediatra esperto in omeopatia a Pesaro

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>