Laringite in adulti e bambini: cause, sintomi, rimedi e cura

di Valentina Cervelli Commenta

La laringite è l’infiammazione della laringe, organo prezioso del primo tratto delle vie aeree. Essa può essere acuta o cronica. Scopriamo insieme quali sono i sintomi, le tipologie, le cause ed i rimedi naturali e non in caso di laringite.

Laringite, tipologie e cause

La laringite nei bambini e negli adulti può essere di origine batterica o virale, può essere causata da uno sforzo eccessivo della voce o dal reflusso gastroesofageo. Si può incorrere nella laringite ipoglottide o nella laringite posteriore, che interessano anche le vie respiratorie. Tra le cause più comuni di questa malattia troviamo anche le allergie ed il fumo. Se la laringite dura più due settimane è bene verificare che non vi siano delle patologie più gravi alla base come l’epiglottite o dei polipi benigni, magari intervenuti per il troppo sfruttamento dell’organo. Danni ai nervi, ulcere, noduli duri sulle corde vocali possono essere altre cause di laringite.

Laringite da reflusso gastroesofageo

La laringite da reflusso gastroesofageo merita un approfondimenti a parte. Quando il reflusso è abbastanza grave, può arrivare a provocare l’infiammazione della laringe a causa dei succhi gastrici con i quali la stessa viene a contatto. Ovviamente la diagnosi avviene in seguito alla comparazione tra la storia di raucedine, bruciori di stomaco del paziente e dopo l’accertamento dell’affezione da parte della malattia da reflusso.

Questa tipologia di laringite si risolve essenzialmente curando il disturbo alla sua base attraverso l’uso di antiacidi che possano tenere sedato il reflusso ed una dieta dalla quale eliminare tutti quegli alimenti che potrebbero causare acidità di stomaco come i cibi piccanti o fritti, la menta, gli agrumi, i pomodori, le cipolle, e il cioccolato. Ed ancora tabacco, caffeina, ed alcol.

Laringite e sintomi correlati

Uno dei primi sintomi correlati alla laringite è rappresentato dalla raucedine:la voce si fa stridente e più profonda o addirittura si perde del tutto. Non mancano poi il mal di gola, la difficoltà a deglutire e la tosse secca. Possono sopraggiungere, dobbiamo ricordarlo, anche tracheite e faringite quando si ha una infezione alla laringe. Questi sintomi sono di solito di tipo temporaneo. Fate attenzione alla loro durata o se vi sentite come qualcosa che vi ostruisce la gola o se producete della tosse con del sangue. Parlatene con il vostro medico di famiglia, in modo tale da eliminare dall’equazione la possibilità di aver contratto ben più gravi malattie.

Laringite, rimedi rimedi naturali e omeopatici

La laringite, quando non dipendente da patologie specifiche e soprattutto di una certa gravità, può essere facilmente curata attraverso rimedi naturali ed omeopatici. La prima cosa che possiamo consigliarvi è quella di far riposare la vostra laringe, evitando di parlare e contemporaneamente aiutandovi con un deumidificatore dell’aria. Bevete inoltre molti liquidi e inserite nella vostra dieta aglio, cipolla ( a meno che la vostra non sia una laringite da reflusso, N.d.R.), salvia, rosmarino, timo, carota, spinaci, sedano, zenzero ed ananas. Latte caldo e miele possono aiutare a sedare il dolore in caso di sua manifestazione. Anche i gargarismi con il bicarbonato di sodio o acqua e limone posso essere utili.

A livello omeopatico possiamo contare sul sambucus nigra, sull’arnica e sul causticum. Ma sono due le sostanze di elezione da utilizzare in caso di laringite: l’arum triphyllum e la spongia. Essi risultano rispettivamente utili per la laringite da sforzo e per quella acuta accompagnata da raucedine e febbre.

La laringite nei bambini

La laringite nei bambini, al pari di quella degli adulti può essere causata da virus e batteri che attaccano le vie respiratorie: raffreddore, influenza. Di solito le forme più gravi di questo disturbo sono efficacemente prevenute dalle profilassi che i bambini eseguono per altre malattie infantili. Di solito bastano un po’ di riposo e tanti liquidi per giungere alla guarigione. E’ importante però contattare immediatamente il medico se il bambino presenta un quadro batterico come quello dell’epiglottite.

Laringite, la cura con i farmaci

La laringite può essere naturalmente curata con farmaci come ibuprofene e paracetamolo per sfiammare l’organo e contemporaneamente archiviare un minimo di sollievo dai sintomi. Gli antibiotici devono essere utilizzati solo in presenza di laringite batterica.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>