Sindrome da rientro dalle vacanze, sintomi e rimedi naturali

di Tippi Commenta

Dopo le vacanze ritornare al tran tran quotidiano e soprattutto alla routine lavorativa può risultare particolarmente pesante. Sono tanti, infatti, i lavoratori, che al rientro dalle ferie, soffrono della cosiddetta sindrome da rientro, che comporta problemi di digestione, mal di testa, dolori muscolari, mancanza di concentrazione, ecc. Quando si cambiano le abitudini in modo repentino, infatti, si destabilizzano gli equilibri dell’organismo, con una ricaduta sia sulla sfera fisica, che psichica.

Sindrome da rientro dalle vacanze: sintomi

  • Nervosismo
  • Agitazione
  • Affaticamento
  • Preoccupazione
  • Sudorazione eccessiva
  • Svogliatezza
  • Sonno disturbato
  • Irritabilità
  • Tachicardia
  • Problemi di digestione
  • Cefalea
  • Ansia diffusa
  • Dolori muscolari
  • Raffreddore
  • Tosse
  • Mal di gola

Tali sintomi, se si presentano per qualche giorno dopo il rientro dalle ferie, sono da considerarsi del tutto normali. Ritornare alla quotidianità, infatti, con ritmi ben precisi da seguire e responsabilità molto diverse rispetto al periodo delle ferie, richiede energie sia fisiche che psicologiche di riadattamento.

Nel periodo delle vacanze, inoltre, diminuisce anche la produzione di alcuni ormoni, soprattutto di cortisolo e adrenalina, notoriamente correlati all’attivazione e allo stress. In alcuni casi, dopo il rientro, si può verificare anche un’amnesia temporanea riguardo agli schemi mentali acquisiti per gestire i vari ambiti della vita. Il cervello, infatti, in concomitanza di un periodo di non utilizzo e per facilitare il riposo, deattiva alcuni passaggi della memoria.

Sindrome da rientro dalle vacanze: rimedi naturali

Come fare, allora, per tornare alla quotidianità senza troppi intoppi? Un espediente molto semplice da mettere in pratica è battere il cambiamento sul tempo, anticipandolo di qualche giorno. È importante, perciò, evitare di fare tardi la sera, e di abbuffarsi. Una volta tornati alla propria quotidianità non bisogna farsi prendere dall’ansia, è preferibile affrontare i vari impegni in modo graduale.

La fitoterapia, inoltre, ci dà una mano ad affrontare meglio il cambiamento. Alcuni rimedi naturali, infatti, si dimostrano dei validi alleati e sono:

  • Eleuterococco: è una pianta ad azione adattogena (come il Ginseng), e aiuta a migliorare la resistenza ai fattori stressogeni. L’eleuterococco, inoltre, stimola il sistema immunitario. Si consiglia l’estratto secco titolato in eleuteroside E min. 0,5%, con un dosaggio giornaliero da 6 a 8 mg per kg di peso corporeo, suddiviso in 2 somministrazioni (al risveglio e nel primo pomeriggio).
  • Magnesio: gli integratori di magnesio possono aiutare a combattere lo stress, le emicranie muscolo tensive, e mantenere il sistema neurovegetativo in equilibrio. Si trovano facilmente in erboristeria.

Photo Credits|ThinkStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>