REVLIMID Celgene Srl (Lenalidomide)

REVLIMID, Celgene Srl

CATEGORIA: Farmaci  ad azione immunodepressiva

FORMA FARMACEUTICA: Capsule

PRINCIPI ATTIVI: Lenalidomide

INDICAZIONI: Indicato per il trattamento del mieloma multiplo, eventualmente in associazione con desametasone, per i pazienti che hanno già intrapreso, senza risultati, una precedente terapia.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI: Ipersensibilità al principio attivo e/o ad uno dei suoi componenti. Per la sua tossicità, durante il trattamento con Revlimid è necessario rispettare alcuni accorgimenti: bisogna escludere una possibile gravidanza, non donare il sangue o il seme fino ad una settimana dopo l’interruzione del trattamento e restituire le capsule avanzate al medico o farmacista. L’assunzione del farmaco può aumentare il rischio di trombosi. Gli effetti collaterali maggiormente riscontrati sono: neutropenia, affaticamento, astenia, stipsi, crampi muscolari, trombocitopenia, anemia  diarrea ed esantema  Non somministrare nelle donne in gravidanza ed allattamento.

NOTE: Il lenalidomide è una sostanza affine al noto talidomide. Questo principio attivo, dopo essere stato tolto dal mercato nel Novembre del ’61 per aver causato nel mondo circa 10 mila casi di focomelia, una malformazione congenita che provoca un’insufficiente crescita degli arti nei bambini,  e ritenuto responsabile di numerosi aborti, l’Agenzia del Farmaco, Aifa, ha deciso, nel mese di Dicembre 2008, di reinserire nel prontuario terapeutico il talidomide. Ritorna così in Italia questo farmaco dal triste passato ma che, oggi, supportato da un attento programma di sicurezza, servirà per la cura di un grave tumore del midollo osseo, il mieloma multiplo, patologia per cui in Italia si registrano ogni anno dai 3 ai 4 mila casi. Nuova vita per il talidomide, dunque, che sarà destinato al solo uso ospedaliero e somministrato solo dai medici specialisti.

Inserire anche i NOMI dei farmaci analoghi di altre aziende farmaceutiche che contengono lo stesso principio attivo.

[Fonti principali: AAVV, PagineSanitarie.com; AAVV; Ansa.it, AAVV, Entrainfarmacia.it]

*Per ulteriori informazioni leggere il foglietto illustrativo. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.