Cocco, 5 benefici del mangiarlo

di Valentina Cervelli Commenta

Quali sono i benefici del mangiare cocco? Questo frutto tropicale si sta man mano diffondendo alle nostre latitudini e sempre di più sta diventando parte della nostra dieta. Vediamo perché questa sua presenza sia da considerare qualcosa di positivo.

1. Acqua ricca di minerali

L’acqua di cocco, quel liquido che fuoriesce quando rompiamo il frutto, è caratterizzato da un quantità di minerali e nutrienti importanti. Oltre alle sua proprietà dissetanti esso contiene buone dosi di potassio, magnesio, rame, fosforo, zinco e ferro. Tutti elementi utili al corretto funzionamento dell’organismo. I quali possono essere assunti con facilità.

2. Contiene molte vitamine

Il cocco pur essendo un frutto leggermente più “grasso” rispetto agli altri tropicali, è una buona fonte di diverse vitamine utili come le vitamine del gruppo B, la vitamina C, la vitamina E e la vitamina K. E’ un frutto quindi, specialmente per il primo complesso citato, al quale le persone che seguono una dieta vegana dovrebbero guardare con attenzione, in modo tale di evitare carenze pericolose.

3. Favorisce la digestione

Il cocco ha dimostrato di essere un frutto particolarmente digeribile in grado,tra l’altro, di favorire lui stesso la digestione di altri alimenti. Ovviamente non bisogna mangiarne in quantità eccessive (è molto calorico, N.d.R.) ma la sua struttura e le sue fibre aiutano il corretto funzionamento dell’apparato gastrointestinale e stimolano il lavoro del metabolismo.

4. Fa bene alle ossa

Come già anticipato il cocco è una buona fonte di magnesio. Aiutandone l’assimilazione da parte dell’organismo insieme al calcio, questo alimento consente di attuare una prevenzione naturale contro fratture ed osteoporosi aiutando il corpo a rinforzare le ossa.  In particolare per ciò che concerne la patologia ossea sono in corso studi per comprendere quanto effettivamente questo frutto possa essere di supporto agli attuali approcci.

5. Protegge il cervello ed il cuore

Il cocco avrebbe anche la capacità di proteggere il cervello ed il sistema nervoso grazie alle sue quantità acido laurico capace di alzare i livelli di colesterolo buono nel sangue ed avere quindi un effetto protettivo nei confronti della salute vascolare e del cuore.

Photo Credit | Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>