Patate tossiche? Ecco come mangiarle in sicurezza

di Ma.Ma. 0

Le patate contengono glicoalcaloidi, sostanze prodotte come meccanismo di autodifesa che possono però risultare tossiche per la nostra salute. In particolare, nelle patate a essere potenzialmente pericolosa è la solanina. Come mangiare le patate in sicurezza? Ecco alcuni consigli utili da seguire.

Friggere le patate è un buon metodo per ridurre la quantità che contengono di solanina: questo metodo di cottura è dunque migliore rispetto alla bollitura o al micronde. Le patate vanno poi consumate senza buccia e vanno conservate in modo adeguato. Proprio la conservazione riveste un ruolo molto importante per contrastare l’eventuale tossicità di questi tuberi. E’ necessario conservarle al buio e in un luogo asciutto consumandole poi prima che si formino i germogli. Una volta cotte, vanno conservate in frigorifero, mangiandoli in tempi abbastanza rapidi.

Ti potrebbe interessare anche:

Geloni, patate e pepe di Cayenna tra i rimedi naturali più efficaci

Diabete, 4 benefici del consumo di patate dolci

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>