Succo di pompelmo e farmaci, interazione pericolosa?

di Tippi 1

Il succo di pompelmo è un agrume prezioso per la salute. È una miniera di vitamina C e Sali minerali, e durante la stagione estiva è particolarmente utilizzato come bevanda dissetante. Nonostante le sue indiscusse proprietà benefiche, chi assume medicinale dovrebbe fare attenzione. Il succo di pompelmo, infatti, interagisce con molti farmaci tra cui Claritromicina, Warfarin, ecc. Vediamo insieme cosa fare.

Succo di pompelmo: proprietà

Il pompelmo è un frutto ricco di fibre, Sali minerali, vitamine A, B, C e soprattutto flavonoidi, preziosi antiossidanti, che aiutano a prevenire l’insorgenza di malattie cardiovascolari. Il succo di pompelmo è noto soprattutto per le sue proprietà dimagranti, in quanto accelera il processo di trasformazione dei grassi in energia. Questo frutto, inoltre, è consigliato anche a fine pasto, in modo particolare se abbondante, perché favorisce la digestione. È consigliato anche in caso di inappetenza, disturbi del fegato, insufficienza renale, capillari fragili e infezioni polmonari. Il pompelmo rosa, una variante che si sta ampiamente diffondendo, è invece un ibrido e deriva dalla fusione con l’arancia. Contiene meno vitamina C e più fruttosio, caratteristiche che lo rendono particolarmente indicato per chi fa sport e necessita di energia subito disponibile.

Interazione tra succo di pompelmo e farmaci

Il succo di pompelmo ha, tuttavia, delle controindicazioni a causa dell’interazione con i farmaci. I medicinali che interagiscono con il pompelmo (frutto/succo/spremuta) sono:

  • Antiaritmici: come amidarone, propafenone, carvedilolo, chinidina.
  • Antibiotici: come la claritromicina.
  • Antistaminici: come la terfenadina.
  • Ansiolitici: come diazepam, midazolam, triazolam e buspirenone.
  • Calcioantagonisti: come amlodipina, felodipina, nifedipina, nimodipina, diltiazem, verapamil.
  • Cortisteroidi: come il prednisone e etinilestradiolo e progesterone.
  • Statine: come atorvastatina, lovastatina, simvastatina.
  • Immunosoppressori: come la ciclosporina e il tacrolimus.
  • Antivirali anti-HIV: come il saquinavir.
  • Chemioterapici: come la vinblastina.
  • Anticoagulanti
  • Anti-impotenza
  • Metadone
  • Neurologici: come carbamazepina, fenitoina e clomipramina.
  • Anoressizzanti: come la sibutramina antiobesità.

L’elenco, inoltre, continua ad allungarsi e la cosa migliore, per chi segue una terapia, è astenersi dall’assumere il pompelmo sia sotto forma di succo che di frutto.

Via| Altroconsumo; Photo Credit| Thinkstock

Commenti (1)

  1. E i prodotti a base di semi di pompelmo valgono pure loro come controindicati (per cure varie)?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>