Aumento di peso nonostante la palestra

di Cinzia Iannaccio 2

Richiesta di Consulto Medico
Buongiorno, ho 43 anni, sono alta 1,60 e peso 61kg. La mia conformazione a pera mi fa accumulare sempre grasso su cosce, glutei e ultimamente pancia. Ho anche della cellulite su queste zone. Da circa un anno vado in palestra 3 volte alla settimana, faccio sala pesi con esercizi anaerobici e esercizi aerobici l’ultima mezz’ora. Prima facevo nuoto libero 2 volte a settimana per un’ora. Avevo notato all’inizio della palestra un aumento della massa muscolare in generale e gli abiti nonostante il peso non diminuiva mi stavano più larghi. Ho seguito i consigli alimentari dell’istruttore della palestra, un tabella in cui sono suddivisi gli alimenti in tre gruppi /proteine/ carboidrati- frutta / verdura con relativo peso giornaliero per pasto. Il mio fisico si è asciugato, forse troppo nella parte seno, già non grosso…ma dopo una pausa per un infortunio sulla neve che mi ha fatto stare ferma 3 mesi e poi pausa estiva…non riesco a rimettermi in forma…Dovrei snellire tutta la parte dalla vita in giù. Mi dia un consiglio? Devo andare da un nutrizionista? Grazie

Specializzazione Nutrizione Clinica
Tipo di Problema Aumento peso nonostante la palestra

Risponde la nutrizionista dottoressa Maria Assunta Coppola: per contatti diretti e visite cell. 328-2761714 – [email protected] a Pompei e Scafati (Na).

 

Cara Michela,
La sua conformazione , così detta “ginoide”, è tipica del sesso femminile e può peggiorare con la sedentarietà, l’insufficienza venosa e/o linfatica, il fumo di sigaretta, la cattiva alimentazione. La riduzione delle circonferenze non associata al decremento di peso, è sicuramente dovuta ad una modifica della composizione corporea, con incremento di massa muscolare, essenziale per tonificare la figura e accellerare il metabolismo, e la riduzione della massa grassa e dei liquidi extracellulari, componenti costitutivi della cellulite.
In effetti avrebbe bisogno di un nutrizionista, in grado di personalizzarle la distribuzione e la quantità dei micro- e dei macro-nutrienti ( vitamine, oligoelementi, carboidrati, proteine e grassi) in funzione dei suoi fabbisogni e dell’attività fisica eseguita. Per quanto riguarda quest’ultima, si affidi ad un bravo professionista dello sport, che possa suggerirle il miglior allenamento utile al suo obiettivo, non dimenticando che per sostenere il metabolismo necessita di un’attività sia aerobica ( come il nuoto, che promuove anche il giusto drenaggio agli arti inferiori) che anaerobica ( in sala attrezzi ), e di una giusta quota proteica ( pesce, carne, uova, formaggi magri, legumi associati a cereali, frutta secca) in tutti i 5 pasti che dovrebbero essere previsti nell’arco della giornata.Infine si ricordi di bere, non solo acqua, ma anche tisane, tè e infusi in grado di migliorare la capacità circolatoria e promuovere il drenaggio dei liquidi ristagnanti. Mi tenga aggiornata,
Cordialmente

 

 

 

Leggi qui tutte le risposte della Dottoressa Maria Assunta Coppola

 

 

Per altri consulti visita la nostra pagina specifica: “Chiedi all’esperto: Consulti online su Medicinalive

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

 

 

Photo Credits | Viktorija Reuta / Shutterstock.com

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>