Educazione sessuale: l’83% degli studenti la vorrebbe nelle scuole

di Marco Mancini Commenta

Il numero degli aborti tra le minorenni, specie tra le under 14, è raddoppiato negli ultimi anni. I giovani hanno rapporti sessuali sempre prima nella vita, ed in pochi conoscono la contraccezione. Partendo da questi presupposti così preoccupanti, il sito internet Studenti.it, il più cliccato dai minorenni alla ricerca di aiuti con i compiti o semplice amicizia o informazione, ha posto la questione se fosse il caso di introdurre l’educazione sessuale nelle scuole.

Il dibattito che non piace alla Chiesa cattolica, e che è sempre in un punto morto da decenni, è riaperto dalla constatazione che i giovani parlano del sesso senza cognizione di causa. Lo conoscono solo per via indiretta, per sentito dire, e poi spesso combinano guai nel momento del primo rapporto.

Per questo motivo il 55% degli studenti che ha risposto al sondaggio si è detto favorevole all’introduzione di questa materia perché tra i giovani c’è molta disinformazione, mentre il 28% è d’accordo perché sarebbe molto meno imbarazzante parlarne a scuola che a casa con la famiglia. Solo l’11% ritiene che sia inutile perché i giovani sono abbastanza informati, mentre il restante 6% non ha un’opione.

[Fonte: Adnkronos]