Incinta con l’aiuto di un’app

di Valentina Cervelli 0

Rimanere incinte grazie ad un’app, o meglio al suo aiuto. Parliamo di My Fertility, un’applicazione per smartphone che è in grado di indicare alla coppia le probabilità di concepimento che la stessa possiede.

Uno strumento quindi davvero utile per verificare la condizione di fertilità di uomo e donna e calcolare in quali giorni sia più facile per la donna rimanere incinta. Questa applicazione è al momento disponibile per iPhone ed iPad, da scaricare direttamente dall’Apple Store. Sono molte le case di programmazione che offrono applicazioni in grado di tenere conto del ciclo mestruale e dell’ovulazione, ma My Fertility sembra essere unica nel suo genere: è infatti in grado di valutare gli esami preconcezionali svolti, compresi quelli del liquido seminale. Gli sviluppatori sono gli esperti della Ob Science, abituati ad avere a che fare con dati medici ed il loro studio: hanno infatti già dato vita in passato a diversi programmi utilizzati in pediatria e ginecologia.

Tecnicamente la app è stata realizzata grazie al supporto scientifico del dott. Giovanni Alaimo, ginecologo specializzato nell’ambito dell’infertilità. Ed è l’unica a livello globale capace di studiare tutta una serie di parametri per diagnosticare i livelli di fertilità della coppia. Tutto questo è possibile grazie ad un algoritmo sviluppato adeguatamente. In qualche modo My fertility può essere usato anche come anticoncezionale non invasivo: rivelando quando il ciclo della donna è ovulatorio ed indicando i giorni migliori per il concepimento, mette in luce anche i momenti nei quali non vi sono possibilità di rimanere incinte. Se si tengono da conto tutti i fattori che portano ad una limitazione della fertilità femminile e maschile si comprende quanto quest’app sia da considerare utile a livelli medico-ostetrico. E’ uno strumento semplice e facile da usare che ben presto dovrebbe essere disponibile anche per altre piattaforme mobili e quindi alla portata di tutti coloro che ne necessitano.

Photo Credits | Phil Jones / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>