Vasco Rossi affetto da batterio killer: lo stafilococco aureo

di Valentina Cervelli 1

 Finalmente il velo sulle condizioni di Vasco Rossi è stato eliminato. Lo ha fatto lui stesso dalla Clinica Villalba, a Bologna, nella quale è ricoverato. Non è la conseguenza della caduta, non si tratta di tumore. Scherzandoci su, l’altro giorno avevamo visto giusto: si tratta di un batterio killer: lo stafilococco aureo.   Prima di continuare a parlare della situazione del cantante, cerchiamo di saperne qualcosa di più, in modo tale da comprenderlo meglio.

Lo stafilococco auro è un batterio pericoloso per l’organismo, è vero. Nella maggior parte dei casi però, può “infestare” la persona diverse volte  e per tantissimo tempo, senza che la stessa abbia mai a patirne conseguenze. Un po’ come accade con il batterio della tubercolosi, per farvi un raffronto attuale, è il cedimento del sistema immunitario a creare il danno maggiore, dando modo al batterio di esprimersi in tutta la sua violenza. Soprattutto ad alcune sue tipologie.

E se normalmente in soggetti sani si possono sviluppare mal di gola o raffreddore, in condizioni particolari lo stafilococco aureo, che solitamente si riscontra nelle cavità nasali e oro faringeee, può accanirsi contro l’organismo in maniera virulenta, portando alla “creazione” di infezioni molto difficili da curare.

Ulteriore ostacolo, e qui Vasco Rossi ce ne da conferma in maniera indiretta parlando di “batterio killer”, è dato non tanto dal bacillo di per se stesso, quanto da alcune sue varianti resistenti alle normali cure antibiotiche, solitamente segnalate con l’acronimo di  MRSA che significa appunto Meticillin-Resistant Staphylococcus aureus.

Il segreto per combatterlo, come a modo suo spiega  Vasco nel suo “clippino” del sei settembre, sta nella giusta terapia:

Io non ho nessun tumore, sia chiaro. Ho un’infezione di un batterio killer, lo stafilococco aureo e per debellarlo bisogna fare sei settimane di una cura antibiotica molto potente. Due le ho già fatte, insomma, manca poco… Ho occupato una zona di una clinica privata nella quale faccio queste flebo e sto qua perché sto più comodo che a casa. Questo per tranquillizzare tutti!

Articoli correlati:

Depressione, tumore, batterio killer: cosa affligge Vasco Rossi?

Stafilococco aureo

Vasco Rossi: se avessi avuto il cancro non mi sarei curato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>