AVASTIN Roche (Bevacizumab)

Occhio

AVASTIN, Roche

CATEGORIA: Farmaci antineoplastici

FORMA FARMACEUTICA: Preparazione iniettabile

PRINCIPI ATTIVI: Bevacizumab

INDICAZIONI: Indicato per il trattamento di sindromi metastatiche a carico di diversi organi.  Utilizzato per curare la degenerazione maculare senile associata all’età ( AMD ). In combinazione con chemioterapia a base di fluoropirimidine è indicato per il trattamento di pazienti con carcinoma metastatico del colone del retto. In combinazione con paclitaxel è indicato per il trattamento in prima linea di pazienti con carcinoma mammario metastatico. In aggiunta a chemioterapia a base di platino, è  indicato per il trattamento in prima linea di pazienti con carcinoma polmonare non a piccolecellule, non resecabile, avanzato, metastatico o in ricaduta, con istologia a predominanza non squamocellulare. In combinazione con interferone alfa-2a è invece indicato per il trattamento in prima linea di pazienticon carcinoma renale avanzato e/o metastatico. Il prodotto va somministrato tramite infusione endovenosa di 90 minuti. Avastin va assunto solo  sotto supervisione di un medico esperto nell’ impiegodi specialita’ medicinali antineoplastiche. Si raccomanda di continuare il trattamento fino alla progressione della malattia.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI: Ipersensibilità al principio attivo o ad uno dei suoi componenti. Ipersensibilita’ ai prodotti derivati da cellule ovariche di criceto cinese (CHO) o ad altri anticorpi ricombinanti umani o umanizzati. Durante il trattamento i pazienti possono essere maggiormente a rischio di sviluppare una perforazione gastrointestinale o fistole. Nel caso si verificano questi disturbi è opportuno sospendere il trattamento. Altri effetti collaterali riscontrati sono perforazione gastrointestinale, emorragia, inclusa emorragia polmonare/emottisi, sepsi, ascesso, infezione, nausea, cefalea. Non assumere in gravidanza e durante l’allattamento. Inoltre, per la sua tossicità sulla riproduzione è consigliato che le donne in eta’ fertile devono usare metodi contraccettivi efficaci durante il trattamento (e fino a 6 mesi dopo il trattamento).

NOTE: Avastin si basa sul principio attivo del bevacizumab, un anticorpo monoclonale disegnato in modo specifico per inibire il fattore di crescita dell’endotelio vascolare ( VEGF ), una proteina che svolge un importante ruolo nello sviluppo e nel mantenimento dei vasi sanguigni, un processo conosciuto come angiogenesi. Esso è stato prodotto mediante la tecnica del DNA ricombinante in cellule ovariche di criceto cinese.

Altri farmaci: Lucentis, Erbitux, Sutinitib,

[Fonti principali: AAVV, Paginemediche.com; AAVV; Xagena.it; AAVV, Avastin.com

*Per ulteriori informazioni leggere il foglietto illustrativo. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.