Cali di pressione, come evitarli

di Tippi Commenta

Durante l’estate, può capitare di soffrire di cali di pressione, sia causa delle temperature elevate, che di un’alimentazione sbagliata. Ecco, allora, qualche consiglio per non correre rischi inutili.

La prima cosa da NON fare è quella di alzarsi repentinamente dal letto o dal lettino da mare. Quando si mantiene una posizione supina durante il riposo notturno o si sta sdraiati sotto il sole per qualche ora è facile avere un abbassamento di pressione. Inoltre, sarebbe preferibile evitare le ore più calde della giornata (dalle 12 alle 15). Il calore, infatti, surriscalda il corpo, che per abbassare la temperatura produce una vasodilatazione cutanea. La pressione centrale, così cala dando origine a cedimenti e debolezza. Una buona idea, è quella di fare piccole soste sotto l’ombrellone, cercando di bagnarsi spesso, soprattutto la testa. In questo senso, sono molto utili i vaporizzatori di acqua.

Anche l’alimentazione è importantissima. Bisogna bere molta acqua, ma anche succhi di frutta e integratori idrosalini per reintegrare i sali minerali persi con la sudorazione, che è una delle cause principali responsabili dei cali di pressione. La spossatezza, infatti, in casi estremi, può portare anche a svenimenti. Naturalmente, via libera frutta e verdure, anch’esse ricche di sali minerali. E’ buona regola, invece, evitare gli alimenti troppo grassi.

Per non alterare i valori della pressione, è fondamentale non trascorrere molte ore in piedi, cercando di camminare a piccoli passi e rinfrescando gli ambienti in cui si passa la giornata. Quando ci si sente sopraffare dalla debolezza, la prima cosa da fare è sollevare subito le gambe per favorire il ritorno venoso dalle zone periferiche del corpo al cuore, in modo da ristabilire la pressione sanguigna. Se la spossatezza, invece, è associata al cosiddetto “buco nello stomaco”, per far alzare subito la pressione basta mangiare qualcosa di salato, come una fetta di prosciutto.

Articoli correlati:

Cuore, pressione bassa per chi studia più a lungo
Cioccolato, rimedio per la pressione alta e aiuto per il cervello
La pressione bassa in gravidanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>