Disfonia, perchè cala la voce?

di Valentina Cervelli 3

Sotto il termine di disfonia rientrano generalmente tutta una serie di disturbi della voce che si presentano con differenti sintomi: raucedine, voce soffiata, voce debole ed afonia. Nella maggior parte dei casi tale calo della voce è dovuta a particolari sforzi fatti nel parlare. Alcune volte però, può essere sintomo di particolari patologie di media ed elevata serietà. Cerchiamo di analizzare il disturbo per capirne qualcosa di più.

Alcune persone, in determinati contesti, usano la propria voce come “strumento” di lavoro vero e proprio. Come tale, se non usato in maniera adeguata rischia di logorarsi e quindi perdere la sua forza. Basta pensare agli insegnanti, ai cantanti ed addirittura ai politici, che giornalmente usano le proprie corde vocali a lungo. A tutto ciò vanno aggiunti i fattori di rischio più comuni: il fumo di sigaretta, il consumo di alcolici ed addirittura l’assunzione di alcuni farmaci.

Perché la voce cala

Come capire perché la voce cala? Alcune volte tale sintomo può essere un segnale di un problema psicologico, molte volte in realtà si tratta solo di un abuso del proprio strumento, il quale può portare in alcuni casi ala comparsa di noduli sulle corde vocali. Se si è congestionati, o si vive uno stato di malessere relativo all’apparato respiratorio, si potrebbe addirittura soffrire di laringite virale.

Anche il reflusso gastroesofageo fa la sua parte, irritando le corde vocali. Più raro, ma possibile, che il disturbo disfonico, specialmente se grave, sia  segnale di un tumore della laringe o della tiroide o ancora del cervello. Non è da escludere nemmeno la possibilità di un ictus.

Come comportarsi se la voce cala

Se si rimane senza voce, o si registrano disturbi nella stessa e non torna normale entro 2-3 settimane, è necessario rivolgersi ad uno specialista: in questo caso un otorinolaringoiatra. E’ necessario fare una corretta anamnesi del paziente ed esaminare le corde vocali attraverso la fibroscopia flessibile, un esame eseguibile senza problemi in via ambulatoriale. Essa consente di evidenziare nella maggior parte dei casi il problema senza dover ricorrere a stroboscopia e laringoscopia.

Articoli Correlati:

Adele operata per emorragia alle corde vocali

Raucedine ed afonia: cause e rimedi

Cani con il silenziatore: corde vocali recise per evitare l’abbaiare

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>