Niente bisturi dopo gli “anta”: consigli di bellezza per una pelle sempre a posto

di liulai 1

Con gli anni l’ epidermide non è più perfetta? No panic. Per avere un viso luminoso e un corpo tonico, non occorre rivolgersi al chirurgo estetico. Bastano i prodotti giusti, alcuni semplici gesti quotidiani e finalmente ci è arrivata anche Hollywood. Così, dopo anni di vera e propria ossessione per i riti crudeli della bellezza costi quel che costi, anche le star d’ oltreoceano hanno detto basta a bisturi e botulino.

Un esempio? Sharon Stone, 49 anni, che alla chirurgia preferisce uno stile di vita sano e due litri di acqua al giorno. Oppure Madonna, 49 anni, che ha dichiarato al settimanale americano People: «Non mi farò incastrare dall’idea che è necessario essere giovani e perfette per sempre. lo sono quella che sono». O, ancora, la «pentita»Teri Hatcher, 41 anni, protagonista del fortunato serial tv Desperate Housewifes, che dopo anni d’ iniezioni ha detto: «Non uso niente da più di un anno e non ho intenzione di farlo in futuro. Mi piaccio così come sono, anche con le rughe».

Eppure, queste donne, così come migliaia di loro coetanee in tutto il mondo, non rinunciano a mostrare un viso radioso e un corpo tonico. Come? Grazie a prodotti cosmetici mirati, che tengono conto delle esigenze specifiche di una pelle matura, che ha bisogno di nutrimento e idratazione ad hoc. E a piccoli gesti quotidiani, che aiutano a valorizzare la bellezza di ciascuna di noi in maniera assolutamente naturale.



Detergere la pelle in profondità è importante a qualsiasi età. Dopo la quarantina, però, bisogna anche farlo nel modo giusto. «Fattori ormonali tendono a ostacolare il rinnovamento della pelle matura, che con il passare del tempo si assottiglia e finisce per subire una perdita di collagene, la sostanza che ne garantisce l’elasticità», spiega la dottoressa Magda Belmontesi, dermatologa. «Per questo è importante evitare di detergere il viso con prodotti troppo aggressivi, che attaccano il film idrolipidico che riveste la pelle. Sì invece a una crema detergente a risciacquo durante il giorno e, la sera, a latte e tonico di ottima qualità ».

«Superati i quarant’anni, la nostra pelle fatica a trattenere i liquidi», prosegue la dottoressa Belmontesi. «È indispensabile, quindi, “dissetarla” quotidianamente con creme ad hoc, che la aiutino a ritrovare il giusto livello di idratazione». Anche per la doccia, meglio puntare su un buon bagnoschiuma idratante e non aggressivo, per non intaccare la naturale barriera protettiva della pelle. E la notte? «Nelle pelli mature il ricambio cellulare è più lento. Sì, quindi, a creme arricchite con componenti che stimolino il rinnovamento dei tessuti». Ottimi anche la glicerina e l’ olio d’oliva, che posseggono spiccate proprietà emollienti e ammorbidenti. «Una pelle idratata e nutrita ha un aspetto più tonico e un colorito più luminoso. E rende meno evidenti rughe e segni d’espressione».

Per aiutare a prevenire la formazione delle classiche zampe di gallina, invece, usa un prodotto specifico per il contorno occhi. Da scegliere, anche in questo caso, con cura: «Vanno evitate le creme troppo grasse, che ostacolano la naturale perdita d’acqua della pelle e accentuano le borse sotto gli occhi», precisa la dottoressa Belmontesi «Meglio invece una texture leggera e delicata, perché in questo punto il derma è particolarmente sottile e fragile». E se vuoi regalare alla tua pelle una coccola in più, concediti almeno una volta alla settimana uno scrub con un buon esfoliante, che rimuove le cellule morte, ossigenando a fondo l’epidermide e stimolandone il rinnovamento.

Proprio come quella del viso, anche la pelle del corpo ha bisogno di cure adeguate. Via libera, quindi, a massaggi quotidiani con una crema nutriente e idratante: per rassodare le braccia, unisci ad anello il pollice e l’indice attorno al polso della mano opposta e risali fino al gomito. Ripeti per quattro volte poi, nello stesso modo, parti dal gomito e sali fino alla spalla per altre quattro volte. Anche per le gambe puoi eseguire un massaggio simile, unendo le due mani ad anello. Da evitare, invece, le docce e i bagni troppo caldi: al di sopra dei 38°, infatti, i tessuti si rilassano, favorendo i cedimenti cutanei.

E per il décolleté? Anche in questo caso, meglio puntare su un prodotto specifico, da stendere una volta al giorno con delicati movimenti circolari. Per dare tono ai tessuti che sostengono il seno, inoltre, puoi ricorrere una volta alla settimana a impacchi con ghiaccio tritato avvolto in un telo, da tenere in posa per un paio di minuti al massimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>