Microadenoma ipofisario e gravidanza, rischi?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
Salve gentilissimo dottore sono una ragazza di 28 anni mamma di due bimbi,  ho scoperto di avere un microadenoma ipofisario dopo il primo bimbo non per problemi ormonali, ma  solo per la continua fuoriuscita di latte. Ho curato il tutto con le dostinex e l’adenoma si è ridotto tantissimo tanto da diventare di pochi millimetri. Dopo la seconda gravidanza abbiamo scoperto che ho avuto un apoplessia. Dalla risonanza risulta che l’adenoma si è disintegrato tant’è che è rimasta una cicatrice o un pezzettino che non si capisce se è necrotizzato tanto è piccolo. Mi hanno detto che sono stata fortunata ed è un pò come se madre natura mi avesse auto-operato, ora vorrei una terza gravidanza e mi hanno detto che rischio pochissimo, prendo una dostinex e mezza alla settimana; lei cosa ne pensa? Grazie

 

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema Microadenoma ipofisario

 

 

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

 

Salve, ovviamente mi fido delle sue parole e dei colleghi e se la situazioe è quella descritta di certo è stata fortunata e non rischia nulla; ipoteticamente potrebbe sospendere anche il dostinex e rivalutare la situazione con una prolattinemia seriata; può sicuramente avere una gravidanza e portarla a termine senza problemi.
Cordiali saluti

 

Leggi anche:

Adenoma ipofisario causa disorientamento?

Adenoma ipofisario, dostinex e anticoncezionale

 

 

 

 

Se avete altre domande da porre ai nostri specialisti visitate la pagina specifica “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive”.

Vi ricordiamo che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie: Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>